Concorso di Poesia

“A Parma la Samb dovrà fare la partita perfetta”, parla di Alessandro Radi

SAN BENEDETTO – “Del rigore della gara di andata non voglio più parlare. Ho girato pagina e la trasferta di Parma rappresenta per noi la grande occasione per portare a casa un risultato positivo contro una delle più forti del campionato”. Testi e musica di Alessandro Radi che aggiunge. “Abbiamo tanta voglia di vincere, soprattutto dopo la sconfitta con il Forlì. Al Tardini ci faremo valere, dando il massimo in campo”.

Radi, la trasferta di Parma arriva dopo il passo falso con i romagnoli. Lascerà qualche strascico?

“Abbiamo analizzato dettagliatamente tutti gli errori commessi domenica scorsa e ci stiamo applicando al massimo per eliminarli. Contro squadre come il Parma non serve svolgere solo il classico compitino ma dare un quid in più rispetto agli avversari. E quindi andremo in campo senza alcun timore ma con la gran voglia di riprenderci i tre punti persi con il Forlì”.

E quindi cosa servirà al Tardini?

“Innanzitutto serve una partita maschia. Il Parma, come individualità, ha la difesa più forte del campionato con elementi del calibro di Iacoponi, Lucarelli, Di Cesare, Scaglia senza dimenticare il reparto avanzato con calciatori, Calaiò e Nocciolini tanto per fare dei nomi, che possono risolvere la partita in qualsiasi momento. E poi dovremo fare la gara perfetta cercando di sbagliare il meno possibile. Inoltre non dobbiamo pensare di risolvere la partita individualmente. Il gruppo deve essere la forza della Samb”.

Radi, nelle ultime cinque trasferte la Samb si è vista assegnare contro altrettanti rigori.

“Nello spogliatoio ne parliamo, ma senza ansia. Agli arbitri non pensiamo, guardiamo avanti senza crearci alibi. Comunque il livello dei fischietti della Lega Pro è questo. Noi dobbiamo fare in modo di aiutarli ma loro non recepiscono le nostre intenzioni perché quando ti rivolgi loro educatamente, ti mandano a quel paese. Ed in questi casi si deve essere intelligenti e pensare solo a giocare”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento