Concorso di Poesia

Partenza in schiacciata per la M&G Grottazzolina – 3-0 su Bolzano

Partenza in schiacciata per la M&G Grottazzolina - 3-0 su Bolzano

E’ una Videx tutto cuore quella che si presenta davanti al proprio folto pubblico per l’esordio in Serie B1, ed i tifosi non ci mettono tanto a capire che il carattere che ha contraddistinto la compagine grottese per tutta la passata stagione non ha affatto abbandonato Girolami e compagni.
Priva di un terminale offensivo di prim’ordine come Leo Bruschi, Grottazzolina inizia la gara con Cecato in regia in diagonale con Pettinari, Stoico e Chiarini al centro, Vecchi e Ferrini in banda con Brandi libero; Burattini risponde mandando in campo Gaetano al palleggio, con Avalle opposto, Sambucci – Capra schiacciatori, Leonardi-Coali centrali e Cescatti libero.
Grande partenza della squadra di casa, e alla lunga forse è proprio questo il merito maggiore in casa Videx, capace di imporre da subito il proprio gioco ed un ritmo forsennato al match, che gli avversari fanno fatica a reggere.
Pettinari (migliore in campo) si carica sulle spalle l’attacco, disputando una gara fatta di tanta sostanza che lo vedrà terminare la gara con un importante 54% di positività, percentuale di assoluto rispetto per un opposto. La continuità di gioco permette a Grottazzolina di scavare il solco, mantenendo sempre un ampio margine nel punteggio, che diventa massimo sul 21-13; in 26′ i locali chiudono sul 25-18.
Al cambio di campo si registra il flebile ritorno dei sudtirolesi, fino al primo time out tecnico in vantaggio; Ortenzi catechizza adeguatamente i suoi che al rientro in campo cambiano marcia fotocopiando, di fatto, l’andamento del primo parziale, peraltro con identica chiusura sul 25-18.
Il terzo set si sviluppa in maniera simile, con la Videx sempre in vantaggio ed in saldo controllo del match. Gli ospiti si affidano al loro principale terminale offensivo, l’opposto Avalle, per rimanere agganciati al match, ed in effetti riescono nell’intento impattando sul 22-22 per un finale che si preannuncia tiratissimo. In realtà è solo un ultimo sussulto, perché la Videx torna in possesso del servizio e chiude parziale e contesa sul 25-23.
Una vittoria importante e “che vale doppio” in casa Videx, che sopperisce alle difficoltà numeriche mettendo in mostra il solito Chiarini che stampa ben 5 muri punto personali nell’arco di tre set, ma soprattutto si gode la “linea verde” degli schiacciatori, con Vecchi (classe ’96) che si conferma talento puro, e la piacevolissima sorpresa Ferrini (classe ’94) che al debutto assoluto in categoria sciorina una prova maiuscola, che gli vale l’applauso fragoroso del pubblico di casa.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento