Pesaro: disponibile nelle biblioteche comunali e nelle librerie la patente che fidelizza i lettori e li premia con benefit legati all’offerta culturale cittadina

PESARO – Un nuovo risultato concreto per ‘Pesaro città che legge’, riconoscimento ottenuto nel 2017 dal Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL) istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, grazie a cui è nata una rete formale di soggetti pubblici e privati che hanno sottoscritto il Patto per la Lettura promosso dal Comune.

Da mercoledì 4 dicembre, biblioteche comunali e librerie consegneranno ai lettori che ne fanno richiesta la Patente del Lettore, uno strumento simbolico per premiare chi legge – figura centrale di una città che legge – e dare visibilità alla vita decisamente intensa di un lettore (che non legge ‘soltanto’). Elemento essenziale del kit di comunicazione coordinata presentato a metà novembre, la patente è realizzata nell’ambito del progetto “Patente e Libretto! Favorisca la Lettura!” finanziato dal Cepell ed è mutuata da ‘Adotta l’autore’, storico progetto locale che ha contribuito in maniera forte negli anni al consolidamento della vocazione di Pesaro alla lettura.

Come funziona la patente?

La patente offre tre sezioni corrispondenti alle vocazioni di ciascun lettore; ogni sezione può essere riempita con timbri che attestano l’attività svolta e che una volta completati danno diritto a benefit. Nella sezione A (Lettore) si ottengono timbri comprando libri e/o prendendoli in prestito. Nella sezione B – quella dedicata al ‘Lettore Brillante’, colui che non solo legge ma partecipa anche ad attività (presentazioni, letture, corsi di formazione, corsi di lettura espressiva, ecc) – si ottengono timbri partecipando alle iniziative. Nella sezione C – quella del ‘Lettore Altruista’, colui che legge,  partecipa alle attività e in più ‘restituisce’ la lettura leggendo in contesti pubblici -, si ottengono timbri leggendo appunto per gli altri.

I benefit per i lettori patentati

Il riempimento di una o più sezioni della patente dà diritto ad agevolazioni (riduzioni/sconti) sull’offerta culturale cittadina (spettacoli di prosa e danza, concerti, eventi espositivi, ingresso ai musei comunali); un risultato possibile grazie all’adesione al progetto di alcuni soggetti protagonisti della cultura del territorio – AMAT, Sistema Museo, Associazione Amici della Prosa/GAD – Festival Nazionale di Arte drammatica, Rossini Opera Festival, Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, Orchestra Sinfonica Rossini, Ente Concerti -, oltre che di un privato già partner di Pesaro città che legge: la Farmacia Rossini (via Recanati 15) che riserva ai lettori patentati un sconto su una selezione di prodotti. Inoltre, sono previsti premi a sorteggio con estrazioni periodiche per ricevere biglietti omaggio per spettacoli teatrali di rassegne diverse, kit della Mostra internazionale del Nuovo Cinema 2020, pubblicazioni e biglietti ingresso alle prove del Rossini Opera Festival.

La patente sarà valida per un anno e i timbri potranno essere raccolti fino al 31 dicembre 2020. Non resta che leggere e partecipare alle tante opportunità che Pesaro città che legge offre durante tutto l’anno. In ogni caso, vale la pena portare la patente sempre con sé, a maggior ragione in vista del Natale periodo in cui le librerie sono luoghi ideali da frequentare per scegliere un bel dono.

 www.comune.pesaro.pu.it/cultura/pesaro-citta-che-legge/

info Biblioteca San Giovanni 0721 387770, Biblioteca Louis Braille 0721 387979

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...