Pesaro: PON scuola, 30mila euro al liceo Mamiani per valorizzare il parco San Bartolo

PESARO – Diviene sempre più importante la consapevolezza dei giovani nell’esplorazione dei propri territori e nella possibilità di valorizzarli e qualificarli. Ed è proprio questa la sintesi del progetto PON Scuola, che ha assegnato quasi 30mila euro al liceo Mamiani per una serie di interventi tecnologici sull’area del Parco San Bartolo.

Gli studenti del liceo utilizzeranno tecnologie e strumenti innovativi quali droni, rilievi aereofotogrammatici e indagini multispettrali,  per indagare lo stato dell’arte degli edifici e delle aree del parco e della città. A ciò si aggiunge una innovazione anche nella comunicazione dei risultati, infatti verranno elaborati strumenti informatici e organizzati seminari, proprio per facilitare la fruizione dei luoghi sia da parte dei cittadini sia da parte di turisti.

“Il patrimonio storico e artistico deve rappresentare per i nostri giovani, anche una concreta possibilità di lavoro – commenta l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci -, il Comune tutela il territorio, dovranno essere i giovani a qualificarlo, promuoverlo e a renderlo ‘competitivo’”.

Il progetto, che è stato presentato questa mattina dai professori Silvia Caldari, Rodolfo Battistini e Daniele Farina, ha ottenuto peraltro una valutazione molto alta dal Ministero, tanto da collocarlo tra i primi 5 progetti di tutta la regione.

Destinatari saranno 60 alunni della scuola secondaria (30 alunni del liceo Mamiani delle classi del triennio dei quattro indirizzi classico, linguistico, scienze umane, economico-sociale; 5 alunni delle classi del triennio dell’istituto “Genga”; 25 alunni dell’i.c. “Olivieri” e dell’i.c. “Dante Alighieri”) che collaboreranno con Comune ed Ente Parco proprio per utilizzare le tecnologie e l’innovazione su luoghi ed edifici pubblici.

“Il parco San Bartolo è orgoglioso di diventare il set di un progetto come questo  – ha detto Giulio Mancino dell’Ente parco San Bartolo – da un lato perché si va a inserire all’interno di un percorso di rinascita del parco, che come tutti sanno è stato ‘ferito’ di recente, dall’altro perché si sta facendo il possibile affinché rifiorisca. Il nostro motto è ‘rifiorisci San Bartolo’ e ci sembra che questo progetto lo calchi alla perfezione”.

Stefano Mariani (Ente Parco), ha messo in evidenza l’importanza della collaborazione con gli studenti, “la società di domani”, che con questo progetto daranno un apporto importante alla rinascita del parco.

“I danni causati dall’incendio sono stati pesanti – interviene il presidente del parco San Bartolo Davide Manenti – , tuttavia rimboccandoci le maniche stiamo ricostruendo il parco per farlo diventare più bello di prima, per fare ciò il coinvolgimento delle scuole e degli studenti è un elemento imprescindibile; mi preme ringraziare preside, professori e studenti del liceo che hanno interpretato egregiamente il motto: rifiorisci San Bartolo”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...