Concorso di Poesia

Peschereccio tocca il fondale, paura nel porto di San Benedetto. Urgente il dragaggio

SAN BENEDETTO – Bassa marea ed insabbiamento del porto di  San Benedetto. Questa volta si è rischiato veramente grosso. Dopo il caso verificatosi quindici giorni fa, nella tarda serata di domenica ecco l’episodio che poteva avere spiacevoli conseguenze. Il motopesca Cristiana è finito nella secca, toccando il fondale. Il rischio corso è stato maggiore perché la barca avrebbe potuto sfiorare anche gli scogli con gravi conseguenze.

Il porto è rimasto così bloccato per circa mezzora con altri due pescherecci che sono andati in soccorso dei colleghi in difficoltà. Alla fine il Cristiana è tornato in banchina ed ha atteso l’alta marea per partire per la battuta di pesca. Insomma il problema del dragaggio del porto torna prepotentemente alla ribalta. E’ urgente, infatti un intervento importante prima dell’estate, dalla Capitaneria di Porto che costantemente monitora la situazione, dai marittimi e dall’ amministrazione comunale.

E proprio in Comune una settimana fa c’è stata una riunione con l’Autorità Portuale in cui fu affrontato questo argomento e si era data piena disponibilità, anche economica, per effettuare immediatamente un primo intervento di rimessa in pristino, per poi passare al dragaggio completo del porto. E’ in programma anche un nuovo summit che, alla luce di ciò che è accaduto ieri sera, è oltremodo necessario anticipare per risolvere questa delicata ed importante problematica che interessa tutta la marineria che fa scalo nel porto di San Benedetto.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento