Piceno Cinema Festival / Il Premio Città di Acquaviva Picena va a Robot e Margherite di Viola Folador

ACQUAVIVA PICENA – Si è chiusa all’Auditorium S. Giacomo della Marca di Acquaviva Picena  la quinta delle sette settimane del Piceno Cinema Festival, rassegna cinematografica itinerante organizzata dall’Accademia AIFAS.

L’attore Giovanni Esposito e il regista Pasquale De Cristofaro gli ospiti d’onore della serata conclusiva, culminata con l’assegnazione del Premio Città di Acquaviva Picena al corto italiano Robot e Margherite. L’opera racconta la vicenda collettiva di tre ragazzi chiamati a fare i conti con  il tempo che passa, la condizione di adulti da accettare e le nuove responsabilità con le quali fare i conti.

La giovane regista lombarda Viola Folador ha ricevuto dal sindaco di Acquaviva, Sante Infriccioli e dall’assessore al Turismo, Marianna Spaccasassi,  l’ambito premio e una serie di omaggi simbolo delle eccellenze del territorio.

Sul palco si sono alternati l’attore e regista Pasquale De Cristofaro, che ha regalato una splendida interpretazione del testo di Luigi Compagnone “La città perduta”, e l’attore Giovanni Esposito, protagonista di una simpatica chiacchierata con il conduttore Luca Sestili tra l’entusiasmo di un Auditorium completamente esaurito.

Presenti in sala l’assessore al Turismo del comune di San Benedetto del Tronto, Lina Lazzari; il sindaco di Monsampolo, Massimo Narcisi; il primo cittadino di Ripatransone, Alessandro Lucciarini De Vincenzi.

Prossimo appuntamento al Serpente Aureo di Offida. Il 2 dicembre con proiezioni e uno spazio teatro con la compagnia di ICRA Project diretta dal maestro Michele Monetta. Sabato 3 dicembre, proiezioni e a seguire spettacolo con Stefano Reali e Maurizio Mattioli. Dal 5 al 10 dicembre, invece, sprint finale ad Ascoli con i superospiti: Ricky Tognazzi, Enrico Vanzina e Fabio Troiano.

“Sono rimasto colpito -dice Giovanni Esposito– dalla sana follia dello staff dell’Accademia Aifas, non avevo mai visto un festival tanto lungo e così articolato. Una scommessa vincente, secondo me, perché portare in più territorio il cinema e tutte le arti collegate ad esso, significa diffondere cultura soprattutto tra i giovani, significa migliorare la sensibilità dei futuri cittadini. Davvero una splendida operazione”.

“Sono stati 5 giorni meravigliosi per la nostra comunità -è il sindaco di Acquaviva Picena Sante Infriccioli che parla- abbiamo sorriso, ci siamo emozionati, abbiamo pianto grazie alle emozioni dei tanti corti proiettati. In questa rassegna abbiamo creduto fortemente e siamo felici della scelta. Sulla spinta di questa kermesse lavoreremo per dare ad Acquaviva Picena un auditorium comunale che ci permetta di ospitare questo festival ancora per molti anni in una struttura ancora più accogliente”.

Sul sito www.picenocinemafestival.it tutte le info sugli eventi, le date, le location e gli ospiti.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...