Il polacco Michal Kwiatkowski si aggiudica la 53ª edizione della Tirreno-Adriatico. Ottimo ritorno di immagine per San Benedetto, ma la tappa finale potrebbe scappar via

SAN BENEDETTO – Michal Kwiatkowski si aggiudica la 53ª edizione della Tirreno-Adriatico. Quarto successo stagionale e seconda prova a tappe conquistata dopo la della Volta Algarve. Kwiatkowski è il primo ciclista polacco ad aggiudicarsi la classifica finale della Corsa dei due mari. Al secondo posto ecco Damiano Caruso che nel corso della cronometro ha provato a reucperare i tre secondi si svantaggio da  Kwiatkowski, specialista nelle gare contro il tempo, ma senza riuscirci. Al terzo posto della classifica finale si è paizzato il gallese Geraint Thomas che scalza dal podio Mikel Landa.

La crono individuale è andata all’australiano della Bmc Rohan Dennis che con il tempo di 11’14” è stato il più veloce sui 10 km del tracciato, quinto Gianni Moscon a 12″. Gli ultimi trenta corridori a partire hanno trovato la strda bagnata da uno scroscio di pioggia e vento contrario nel tratto di ritorno verso il traguardo fissato in piazza Giorgini.

La tappa finale è stata aperta dalla parata, sul circuito della cronometro dei giovani ciclisti delle formazioni del Pedale Rossoblù, della Perla dell’ Adriatico di Grottammare e del Ciclyng Team San Benedetto. “Un’ iniziativa forte –commenta Stefano Allocchio, uno dei direttori di corsa della Tirreno-Adriatico- che fa parte di un percorso di avvicinamento ad uno sport che fa bene alla salute. I ragazzi hanno potuto pedalare in un circuito chiuso al traffico. Il problema della sicurezza è fondamentale per chi va in bici”.

Per San Benedetto è stato un bel ritorno di immagine. Le riprese della Rai hanno evidenziato le bellezze della città, veicolando le immagini in tutto il mondo. Ben 180 le emittenti collegate. Numerosi gli appassionati di ciclismo giunti in Riviera dalle Regioni limitrofe che hanno gremito la zona dell’ arrivo, mentre sul circuito che si sondava sullo splendido lungomare, non si è registrata una così grande presenza di pubblico. Tutto si è svolto regolarmente senza intoppi di alcun genere. In mattinata il sindaco Piunti insieme al dirigente del settore lavori pubblici Davarpanah si è recato nella zona dei lavori per controllare che tutto fosse in ordine.

“Un bagno di folla nonostante la pioggia -commenta il sindaco Pasqualino Piunti– con San Benedetto che ancora una volta si conferma città dell’ accolgienza. Sono 53 anni che la Tirreno-Adriatico si chiude nella nostra città e che abbraccia tuttal a carovana”. “Un bilancio estremamente postivo -gli fa eco l’assessore allo sport e turismo Pierluigi Tassotti– anche perchè c’è stato un grande ritrono a livello di immagini. Ho visto in televisione le altre tappe della Tirreno-Adriatico e le riprese della Rai hanno evidenziato le bellezze di tutte le città toccate dalla Corsa dei Due Mari. Ed è stato così anche oggi. L’inestimento di 55mila euro è stato importante ma si tratta di sldi bene investiti a livello promozionale”.

Ma delle nubi potrebbero addensarsi sull’ orizzonte della Tirreno-Adriatico per quanto riguarda la tappa finale. La Rcs Sport organizzatrice dell’evento ha chiesto un importante aumento, circa 80mila euro, per riportare a San Benedetto la kermesse conclusiva.

“I bilanci comunali –analizza in tal senso il sindaco Pasqualino Piunti– sono noti e quindi tutti debbono fare uno sforzo. Noi continueremo a farlo ma è necessario anche che intervenga la Regione che ha la delega allo sport e deve rappresentare tutto il territorio. Intanto ci godiamo il successo di questa giornata e ringrazio tutte le persone che si sono adoperate per questo risultato. San Benedetto anche oggi ha dato il meglio di sé”.

“Già lo scorso anno –aggiunge l’assessore Pierluigi Tassotti– la Rcs ci aveva chiesto un cospicuo aumento. Siamo riusciti a strappare lo stesso prezzo, 45mila euro più iva con l’accordo di potere pagare questa cifra in tempi più brevi rispetto alla passata edizione. Non possiamo promettere il mondo e già 55mila euro per il nostro comune è un grande investimento. Contiamo di mantenere la tappa finale”.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...