Porto San Giorgio, i dissacranti fumetti di Maicol&Mirco e Alcool di Eleuteri alla terza edizione del festival Il mare dentro

PORTO SAN GIORGIO – Due appuntamenti in una sera per la terza edizione de “Il mare dentro”. Nonostante le note difficoltà legate alla pandemia l’Assessorato alla Cultura ha voluto proseguire nella programmazione del Festival di idee e persone a Rocca Tiepolo.

Sabato 29 agosto, alle ore 18,30, c’è l’incontro con l’autore del fumetto dissacrante, profondamente filosofico e illuminante “Bah”. E’ il terzo volume dell’Opera Omnia de “Gli Scarabocchi” di Maicol & Mirco. Le geniali vignette rosse e nere pubblicate dapprima sul web e ora riproposte dalla casa editrice Bao publishing sono viste, cliccate e condivise da centinaia di migliaia di follower. Gli Scarabocchi di Maicol & Mirco, sono un’epopea teologica e filosofica senza uguali nel fumetto mondiale.

Un fumetto lunghissimo, da leggere in strip di una pagina, in cui si concentrano le storie dell’umanità più varia, senza censure. Un flusso inarrestabile di umanità. Spesso confusa e terribile, ma anche brillante, generosa, commovente. Maicol & Mirco fanno fumetti dalle scuole medie. Sono amici per la pelle. Le persone invidiose dicono che Mirco non esiste. Ma non sanno che i fumetti fanno esistere chiunque.

Alle 21.30 si prosegue con “Alcool”, lo spettacolo teatrale che può essere definito un “assolo” più che un monologo, in cui l’unico protagonista, Francesco Eleuteri, costringe gli spettatori a un delirio riflessivo, dalle traiettorie apparentemente casuali, nel quale l’unico punto di riferimento sono le bevande alcoliche. Attraverso la chiave dell’ironia e della comicità, l’attore racconta alcune delle infinite sfumature che da sempre colorano il rapporto tra l’uomo e l’alcool. L’approccio creativo con cui il testo è stato concepito racconta le diverse sfaccettature con le relative implicazioni in altrettante manifestazioni dell’umana esistenza: filosofia, arte, medicina, storia, religione, poesia, scienza.

Il tutto è sostenuto dall’energia della satira. Una galleria di personaggi, deformati dalla lente della parodia, si avvicendano sulla scena; interpretati dal tormentato protagonista, sono i testimoni di una bizzarra umanità che per mille ragioni consuma alcool. La direzione artistica degli eventi è di Lucilio Santoni. L’ingresso è gratuito e in rispetto delle norme anti-covid. E’ consigliabile la prenotazione tramite app Smartmarca e Eventbrite.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...