Porto San Giorgio il velista Marco Rossato ricevuto in Comune

PORTO SAN GIORGIO – Una passione per il mare e le traversate in catamarano nata nei Caraibi in uno sportivo di origini vicentine. Marco Rossato ha raccontato oggi pomeriggio, nella stanza del sindaco, la sua esperienza in giro per la Penisola e il sogno di una traversata in solitario dell’oceano.

Accompagnato da Daniele Malavolta dell’associazione Liberi nel Vento, il velista con disabilità è stato ricevuto alle 17 in Comune dal primo cittadino Nicola Loira, dal vice Francesco Gramegna e dall’assessore allo Sport Valerio Vesprini. All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti dell’associazione Zerogradinipertutti, il coordinatore della Protezione civile comunale Luciano Pazzi e lo staff che accompagna l’impresa.

Rossato è partito lo scorso 22 aprile dall’arsenale di Venezia con il suo trimarano Dragonfly 800 per compiere 63 tappe, portando in giro per l’Italia il suo progetto TRI sail4all. Il viaggio che ha intrapreso, dalla durata di tre anni, ha tre obiettivi fondamentali: rilevare e verificare l’accessibilità dei porti italiani, diffondere i principi della convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

Le tappe, tra cui Porto San Giorgio, permettono al velista di incontrare i giovani e le sezioni della Lega Navale Italiana. Altro punto fondamentale del progetto è quello di sensibilizzare sul tema dell’inquinamento del mare, in particolar modo sulla plastica sommersa.

Il sindaco Loira ha donato all’ospite una riproduzione della rosa dei venti, ricevendo in cambio le maglie ufficiali del “Giro d’Italia”. “La nostra città è un terreno fertile per le questioni delle diversità”, ha ribadito Loira,  sottolineando i passi portati avanti negli ultimi anni dall’Amministrazione comunale, dal recepimento della Convenzione Onu agli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche durante l’esecuzione dei lavori pubblici in varie parti della città.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...