Porto San Giorgio: la giunta approva i lavori di sicurezza del porto, lungomare Gramsci torna a senso unico sud-nord

PORTO SAN GIORGIO – La Giunta comunale ha approvato recentemente i lavori per rendere più sicuro l’accesso al porto peschereccio con la sistemazione di una barra automatica, telecamere di videosorveglianza e barriere di sicurezza ‘New Jersey’.

“Riteniamo quindi ottimo -scrive in una nota stampa Christian De Luna (lista civica «Per Porto San Giorgio»)- continuare a valorizzare quella che è una delle aree più suggestive della città. Sono tanti infatti i cittadini e i curiosi, oltre ovviamente agli operatori, che giornalmente visitano e accedono alla parte peschereccia del nostro porto. Attraverso questi interventi, in parte proveniente da finanziamenti comunitari, sarà più sicuro accedere alla struttura.

Grazie alla limitazione all’accesso carrabile ai non addetti ai lavori saranno evitate situazioni di pericolo senza però impedire l’introduzione in bicicletta o a piedi. Rassicurante anche l’implementazione dell’impianto di sorveglianza con l’installazione di altre tre telecamere.

Il nostro porto peschereccio deve essere accessibile a tutti, ben vengano quindi questi interventi. Sono fiducioso anche sulla realizzazione e le potenzialità del ponte ciclopedonale, sappiamo che entro la fine della stagione estiva partiranno i lavori: il completamento di questo, compresa la pista ciclabile che attraverserà tutto il lungomare sud, renderà ancora più attraente e accessibile l’area portuale.

Senza dimenticare il piano del porto (lato turistico) che si sta redigendo in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e che verrà presentato in Consiglio Comunale una volta definito. Tutto ciò si aggiunge alla prossima riqualificazione del Pic Pesca, un’area funzionale per gli operatori e con luoghi di accoglienza che permettano la promozione del pescato e della tradizione marinara.

Adeguandoci a quelli che sono i porti delle città limitrofe – anche se, a differenza del nostro, posti in zona centrale – esorto l’Amministrazione comunale a continuare la valorizzazione di questi spazi: penso a un evento di street art che permetta la decorazione artistica del muraglione o delle vecchie barche in disuso da parte di artisti sangiorgesi proprio come fatto in passato con i sottopassi del centro. A tutti -conclude De Luna- va rivolto un invito a vivere e sfruttare in “mobilità dolce” questi spazi, rispettando ovviamente il mare e lasciando le aree pulite ai nostri operatori che ogni giorno ci lavorano”.

Intanto da domani, mercoledì 5 giugno il lungomare Gramsci torna a senso unico da sud a nord.  La novità riguarda il tratto compreso tra le vie Maddalena di Canossa e Veneto.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...