Porto San Giorgio, i Nobraino sul palco del teatro comunale. Ingresso gratuito

PORTO SAN GIORGIO – Torna nelle Marche una delle band più vitali in Italia: i Nobraino. Giovedì 9 febbraio al Teatro comunale si terrà il concerto della band romagnola, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del comune di Porto San Giorgio. Conosciuti per i live adrenalinici e fuori dagli schemi, i Nobraino sommano a una sana dose di fisicità che il palcoscenico fa fatica a contenere, un’uguale quantità di cinico rock d’autore. Deformazioni sarcastiche inscatolate in una sghemba lirica contemporanea sono il loro marchio di fabbrica. La band è composta da cinque elementi: il cantante e frontman Lorenzo Kruger, il chitarrista Nestor Fabbri, Davide jr. Barbatosta alla tromba, Bartok al basso e il Vix alla batteria.

Presenteranno il nuovo disco di inediti “346 0608524”,  un album di brani più introspettivi della band, che ha anche deciso di mettere in copertina un numero di telefono funzionante, una sorta di linea diretta con il gruppo. I fan potranno chiamarli per salutarli, porre delle domande o dare dei suggerimenti: “si tratta di un modo originale per passare dalla comunicazione digitale a quella reale, compiere un’inversione di tendenza”. Attraverso alcuni annunci su Facebook nella pagina fan di Nobraino verranno indicate, di giorno in giorno, le ore di attivazione. L’apertura del teatro è prevista per le ore 21 e l’inizio dei concerti per le ore 21.30.

“L’ingresso alla serata -afferma l’assessore al turismo Caia Ciabattoni- sarà libero. C’è grande attesa per questo appuntamento, soprattutto tra i giovani. Segue l’esibizione dei Bandabardò al PalaNatale delle scorse festività natalizie e vedrà sul palco la performance in apertura del cantautore sangiorgese Francesco Mircoli, più volte finalista del prestigioso premio De Andrè”.

Il lavoro ha già nel suo titolo un’intenzione; l’interazione con il proprio pubblico. Sì, perché il telefono del titolo è un vero numero di un cellulare, a cui la band risponderà in giorni e orari precisi. Un desiderio di riappropriarsi di spazi di socialità vera, a viva voce, tra i componenti della band e la “base”; una comunicazione diretta, senza intermediari. Il numero è operativo da dicembre. Proprio i membri del gruppo risponderanno alle chiamate comunicando, attraverso i propri canali social, gli orari in cui il numero sarà attivo. I tredici brani segnano la maturità di questa originalissima band, impegnata in esibizioni nelle principali città Italiane (Roma, Napoli, Bologna).

Nobraino si formano nel 1996, a Riccione. Conosciuti in tutta Italia per il loro esplosivo live act, propongono un insieme di rock, folk e cantautorato, solido e originale, ecclettico e pieno di personalità. Nel 2006 esce il loro primo disco, “The best of Nobraino” (2006), prodotto da Andrea Felli, che raccoglie i lavori dei Nobraino dagli esordi sino al 2006. A questo segue, nel 2007, un live di sette pezzi inediti e due cover, “Live al Vidia Club”, e un tour, all’interno del quale fanno da spalla ad artisti come Roy Paci & Aretuska, Marta sui tubi e Morgan. In questo periodo i Nobraino ottengono diversi riconoscimenti, come quello della trasmissione DemoRai e Sele d’oro. Nel 2008 si aggiudicano il premio MArteLive e firmano un contratto discografico con l’etichetta MArteLabel.

Nel 2010 pubblicano “No USA! No UK! Nobraino” (MArteLabel), con la direzione artistica di Giorgio Canali (2010), mettendo a punto il loro spettacolo live e consolidando il loro pubblico. Nello stesso anno, prendono parte al Dopo Festival di Sanremo, sono ospiti del programma di Serena Dandini “Parla con me” e risultano la miglior indie-band del 2010 nel sondaggio di XL Magazine. La canzone dei Nobraino “L’onesta monarchia di Luigi Filippo” viene inserito nella compilation “La leva cantautorale degli anni zero” realizzata da Club Tenco e MEI, con la collaborazione di Alabianca.

Il 3 marzo 2011 i Nobraino inaugurano a Longiano il Fantomatico Tour dei Teatri, in cui propongono, di teatro in teatro, pezzi inediti in forma acustica. Con loro, il trombettista Barbatostae e il violinista Laurence Cocchiara (Sig. Laurence) dei This Harmony. Sempre nel 2011 i Nobraino si esibiscono al Teatro Ariston di Sanremo, ospiti del Premio Tenco, e vincono il premio speciale del MEI “Miglior Tour dell’anno”.

Nel 2012 esce “Disco d’Oro” (MArteLabel), registrato con Manuele “MaxStirner” Fusaroli, e si esibiscono al Concerto del Primo Maggio di Roma. Con un unico tour, nel 2013, portano il loro intenso live in tutte le regioni italiane. Il 2014 sancisce il passaggio alla Warner Music Italy, con la pubblicazione de “L’ultimo dei Nobraino”, un album in pieno spirito Nobraino, impegnato e scanzonato al tempo stesso. Il disco viene anticipato dal singolo “Bigamionista”, la storia di un camionista che lavora sulla tratta Marsiglia-Siviglia e che decide di prendere moglie in entrambe le città (da qui il titolo, crasi di “bigamo” e “camionista”). Il video del singolo è diretto da Gianluca “Calu” Montesano.

Tra ottobre 2015 e aprile 2016 la band prende un lungo periodo di pausa da dedicare alla scrittura del nuovo album e a progetti paralleli. All’inizio dell’estate annunciano l’ingresso nell’etichetta Woodworm Label, con cui pubblicano “346 0608524”, il nuovo disco di inediti.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento