Porto San Giorgio: presentazione del convegno “Zerogradini per tutti”

Si è svolta questa mattina, presso la sala consiliare del Comune di Porto San Giorgio, la conferenza di presentazione di  “Zerogradini per tutti“, convegno per riflettere sulle  tematiche del diritto, della disabilità e delle discriminazioni.

Presenti , oltre al Sindaco Nicola Loira, l’Avvocato Carlo Popolizio, dirigente settore Affari generali, legali e risorse umane nonché coordinatore del convegno, il relatore Giampiero Tarulli, il delegato dell’Associazione “Zerogradini per tutti” Pasqualino Virgili e il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Catalini.

È con grande soddisfazione che il Sindaco Nicola Loira dà notizia del convegno che avrà luogo al teatro comunale di Porto San Giorgio, sabato 28 novembre dalle ore 9:30. Un’iniziativa  che si inserisce in un percorso che questa amministrazione ha iniziato in maniera convinta da quando si è iniziato a parlare dei temi delle barriere architettoniche, sia da un punto di vista strutturale che da un punto di vista morale, dietro la sollecitazione di alcuni cittadini e in particolare di Pasqualino Virgili che, in qualità di delegato dell’Associazione “Zerogradini per tutti”, è stato invitato ad unirsi alla commissione in modo da avere una interlocuzione costante, nella convinzione che i temi e le questioni che lui e gli altri amici ponevano erano meritevoli di attenzione. Il primo cittadino sangiorgese tiene a sottolineare che «abbiamo degli obblighi nei confronti della comunità in relazione a queste questioni , obbligazioni che ci potrebbero trovare anche inadempienti, se non ci comportiamo di conseguenza».

Loira prosegue sottolineando anche il valore umano trasmesso dal rapporto con questa commissione che «ci ha arricchito da un punto di vista culturale perché dietro al gradino, all’ostacolo che tutti sappiamo che deve essere abbattuto per facilitare la deambulazione delle carrozzine dei disabili, ci sono questioni molto più profonde, questioni di carattere culturale oltre che di carattere normativo. Per cui, oltre a impegnare risorse importanti per cercare di intervenire sulle barriere fisiche presenti nella nostra città, abbiamo iniziato un percorso di sensibilizzazione ed abbiamo fatto di questo tema una delle questioni che più ci hanno impegnato, rendendo accessibili luoghi pubblici (come ad esempio Rocca Tiepolo e l’Arena Europa) andando a intervenire su un numero considerevole di marciapiedi. Abbiamo trovato disponibilità anche nei rapporti con i privati, che hanno colto di buon grado la sensibilizzazione del Comune ma soprattutto dell’associazione, e sono intervenuti nei loro esercizi.

Non si tratta soltanto di una questione di lavori pubblici, vogliamo che Porto San Giorgio sia un modello per aprire gli occhi e le orecchie a questioni di civiltà. Con lo stimolo, la collaborazione e  la dialettica di questa commissione siamo andati avanti per gettare un seme,  per conoscere effettivamente quelle che sono le normative  ed abbiamo voluto organizzare questo evento, che è solo una tappa di questo percorso che abbiamo iniziato. Grazie a Pasqualino abbiamo conosciuto l’Avvocato Angelo Marra, un giovane professionista calabrese che ha scritto molto sul tema del diritto e  dell’accesso della disabilità in generale, diverse pubblicazioni che noi abbiamo letto e con cui ci siamo confrontati . Gli abbiamo chiesto di poter essere nostro ospite a questo convegno. Penso che questo percorso che abbiamo preso con questo convegno possa far maturare noi come cittadini perché il gradino culturale da abbattere è molto più duro di quello di cemento armato».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento