Pronta la Bibliovaligia delle storie: famiglie al parco con i libri di qualità

MACERATA – Con la bella stagione, arriva nei parchi e giardini di Macerata l’appuntamento con la Bibliovaligia delle storie di Nati per Leggere (NpL) e Nati per la Musica (NpN), in collaborazione con il Comune e la Biblioteca Mozzi Borgetti.  L’iniziativa propone bei momenti all’aria aperta con bambini, genitori, nonni e i volontari Npl per tante letture condivise di libri di qualità, arricchite anche da prestiti librari.

Si svolgono tutti i mercoledì dalle 17,30 alle 19 dal 5 giugno al 31 luglio. Si inizierà mercoledì 5 al giardini pubblici di Collevario. Venerdì 7 la Bibliovaligia sarà al parco di Villa Cozza con un Nido di storie in occasione di Nidi in Festa, organizzato dal Comune per le famiglie bambini e ducatrici dei Nidi d’infanzia comunali. Il 12 giugno la Bibliovaligia sarà i giardini di Sforzacosta, il 19 a Le Vergini, mentre il 26 giugno al parco di Fontescodella ci sarà una lettura condivisa in notturna, dalle 21 alle 22,30, con storie della notte.

Il 3 luglio sarà la volta dei giardini di Piediripa, il 10 La Pace, il 17 Villa Potenza, il 24 il parco del Campo dei Pini e il 31 gran chiusura della Bibliovaligia ai giardini Diaz con la festa nati per Leggere e nati per la Musica.

Le famiglie e i bambini al termine degli incontri della Bibliovaligia delle storie potranno poi portare a casa i loro libri preferiti che restituiranno poi alla biblioteca Mozzi Borgetti.

Nati per Leggere, insieme a Nati per la Musica, è un programma nazionale finalizzato a favorire la lettura ad alta voce ai bambini fin dalla nascita.  Leggere con una certa continuità ai più piccoli anche libri sonori che favoriscono attività e familiarità con i suoni e gli strumenti, infatti, ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

Obiettivo di Nati per leggere e dell’Amministrazione comunale di Macerata, che da sempre sostiene e collabora a questo progetto, è quello di raggiungere anche bambini al di fuori dei circuiti culturali e educativi, nell’ambito delle iniziative e finalità del progetto comunale di rete QUIsSI CRESCE!, sostenuto da Impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...