Concorso di Poesia

Proroga al 14 aprile per le richieste di indennizzo una tantum post sisma

ASCOLI PICENO – E’ stata prorogata al 14 aprile (invece di domani, venerdì 31 marzo) la richiesta del contributo “una tantum” di 5mila Euro per la sospensione dell’attività a causa del terremoto. Il sostegno riguarda: lavoratori dipendenti del settore privato, compreso quello agricolo; collaboratori coordinati e continuativi; titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale; lavoratori autonomi; professionisti; collaboratori familiari.
Ancora nessuna menzione, invece, per i soci delle srl artigiane e commerciali. “Noi come Cna di Ascoli – precisa il derettore provinciale, Francesco Balloni – continuiamo a raccogliere le domande di tutti gli imprenditori, compresi i soci delle srl. Confidiamo nel fatto che queste due settimane di proroga portino buoni consigli a tutti”.
Questa la circolare della Regione Marche
Si informa che la Regione Marche in applicazione della normativa speciale sul sisma (art.45 DL n.189/2016  legge di conversione n.229/2016 e convenzione del 20 gennaio 2017) ha predisposto il sistema di presentazione delle domande relative all’indennità per i lavoratori dipendenti (art.45 c.1 DL 189/2016)  e per quelli autonomi (art.45 c.4 DL 189/2016) presso la Regione Marche. L’unica modalità per la presentazione della domanda è tramite invio telematico per mezzo dell’applicativo COMarche, pertanto le domande presentate con canali diversi NON verranno prese in considerazione.
Si segnala che  in esito ad  apposito quesito presentato dalla Regione Abruzzo d’intesa con la Regione Marche,  il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha ritenuto che  l’indennità una tantum prevista dall’articolo 45, comma 4, DL 189/2016 , in caso di sospensione di attività, possa essere concessa non solo al titolare di impresa individuale, ma altresì ai soci lavoratori di società di persone, (Società semplice (S.s.) Società in nome collettivo (S.n.c.) Società in accomandita semplice (S.a.s.)  in quanto soggetti contitolari dell’attività d’impresa iscritti ad una delle forme obbligatorie di previdenza e assistenza, come, ad esempio, gli iscritti alla Gestione commercianti e artigiani; di converso è da escludere in favore dei soci lavoratori delle società di capitali, (  S.p.A. (società per azioni), la S.a.p.a. (società in accomandita per azioni), la S.r.l. (società a responsabilità limitata), la S.r.l.s. (società a responsabilità limitata semplificata). in quanto in tal caso titolare dell’impresa è la società.
Pertanto gli interessati che si trovano nelle condizioni sopra specificate, possono presentare al sistema telematico COMarche  una o più domande ad integrazione di quelle  già presentate.
Si informa che la Direzione generale degli ammortizzatori sociali e incentivi all’occupazione, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha emanato la circolare n. 8 del 27 marzo 2017, con la quale fornisce alcuni chiarimenti ed indicazioni in merito all’applicazione della Convenzione, stipulata in data 23 gennaio 2017 tra il Ministro del Lavoro, dell’Economia ed i Presidenti delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, recante “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016″.
Di particolare rilievo e interesse  il punto 2  che fornisce chiarimenti  in ordine al rapporto tra l’indennità introdotta dall’art. 45, comma 1, del D.L. n. 189/2016 e gli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro previsti dal D.L.vo n. 148/2015 e  il punto 3 lettera b) dove è consentito anche ai soci di società a responsabilità limitata di presentare istanza per l’indennità una tantum.
Al riguardo, al fine di consentire ai soggetti interessati dalla Circolare n.8/2017  ed  esclusi precedentemente dalla Guida Procedurale,  di poter accedere ai benefici previsti dal DL n. 189/2016, i termini di presentazione delle istanze per le due indennità al sistema telematico COMarche  sono prorogati a venerdì  14 aprile 2017.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento