QUIsSI CRESCE!, progetto innovativo nella rete sociale e culturale del territorio maceratese

MACERATA – QUIsSI CRESCE! è uno dei modelli progettuali innovativi per fare rete sociale e culturale con il territorio nei processi di apprendimento e di insegnamento. A dirlo è la pubblicazione “La natura mette radici a scuola. Teorie e pratiche di Outdoor Education” edita da Zerosei Up per la collana Educazione Terra e Natura in cui è riportata l’esperienza del Comune di Macerata e dei Nidi comunali insieme all’associazione culturale Les Friches nell’ambito del progetto QUIsSI CRESCE! sostenuto dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile.

Il contributo è firmato dalla coordinatrice dei nidi comunali Marzia Fratini, da Samanta Ubaldi dell’associazione Les Friches e dall’educatrice Manola Romagnoli nella sezione “Esperienze educative e Natura in ‘presa diretta’. Gioco e socialità nei contesti educativi informali e non formali”, che riporta alcune esperienze virtuose in questo settore.

“La peculiarità del progetto – si legge tra l’altro  nel libro – sta nel proficuo connubio tra il singolare approccio dell’associazione culturale Les Friches, la determinazione e professionalità delle educatrici dei nidi comunali della città di Macerata, la disponibilità e l’entusiasmo dei genitori e il sostegno degli amministratori e dei tecnici comunali…” .

Un riconoscimento che spinge a proseguire su questa strada con il contributo e l’entusiasmo di tutti i partner di progetto e di coloro che collaborano nel cammino verso una nuovo approccio nei servizi educativi e una cultura di comunità educante.

Sono partner del progetto QUIsSI CRESCE! l’Università di Macerata, l’Azienda pubblica servizi alla persona IRCR MACERATA, l’Istituto Comprensivo “D. Alighieri”, l’Istituto Comprensivo “Enrico Fermi”, l’Istituto Comprensivo “Enrico Mestica”, l’Associazione Culturale Les Friches, la Sas La Quercia della Memoria di Di Luca Federica & c. e Zeroseiup s.r.l. , la rete Nati per Leggere.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...