Raffaele Perrotta riconfermato alla guida della Federazione Italiana Salvamento Acquatico


di Stefania Mezzina

SAN BENEDETTO – Raffaele Perrotta è stato riconfermato all’unanimità, alla guida della Federazione Italiana Salvamento Acquatico. Una conferma scontata, visto che in questi anni è stato l’artefice della crescita della Fisa, sapendo interpretare appieno il ruolo affidatogli.

La struttura infatti, è cresciuta, acquisendo sempre più professionalità tecnico scientifica, inserendo figure altamente qualificate e programmi innovativi nell’ambito della formazione nel salvamento acquatico e terrestre, nella sicurezza in mare e a terra, nella biologia e protezione ambientale, nella protezione civile.

Ad affiancarlo nei prossimi quattro anni saranno: Domenico Carmignani, Martina Capriotti, Andrea Omezzollì, Marco Faieta, Matteo Giardini, Giancarlo Perrotta, Henry Barmasse  e Massimiliano Della Valle.

Il rinnovo del consiglio federale ha avuto luogo presso la sede nazionale della Federazione di Piazzale Aldo Moro a San Benedetto del Tronto.Per Raffaele Perrotta si tratta di un importante attestato di stima da parte di tutti gli associati. Persona di grande esperienza, da molti definito il figlio del drago, per la sua tenacia abbinate a professionalità e capacità tecniche organizzative, rappresenta un  importante punto di riferimento per tutti i membri della FISA ed una risorsa per il territorio.

“Tra gli obiettivi -dice Raffaele Perrotta- oltre a quello fondamentale della salvaguardia della vita c’è pure quello di unificare tutte le procedure inerenti alle tematiche del soccorso, sopratutto tra i vari enti o corpi interessati”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...