Recanati: al via l’ultima fase dell’intervento al Colle dell’Infinito

RECANATI – Dopo la realizzazione del primo lotto dei lavori di consolidamento del Colle dell’Infinito, sono stati aggiudicati e stanno per iniziare i lavori di completamento per la riqualificazione dell’ omonimo Viale, consistenti nella realizzazione di nuovi marciapiedi in pietra arenaria e cordoli in travertino e di una nuova balaustra in linea a quelle già presenti lungo la passeggiata leopardiana.

Finalmente facciamo il primo passo verso la fine dei disagi e il ritorno alla normalità della circolazione viaria attesa da cittadini e turisti – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi –Ancora qualche mese e potremo godere del Colle dell’infinito nel suo pieno splendore a completamento dei lavori finanziati dai ministeri della cultura e dell’ambiente”.

L’intervento prevede, inoltre, l’asfaltatura dell’intero viale e la realizzazione di attraversamenti pedonali sicuri e della nuova segnaletica stradale.

Il lavori avranno inizio domani  con l’installazione del cantiere e la messa in sicurezza della circolazione stradale ed avranno una durata complessiva di 90 giorni” – ha spiegato l’Assessore ai lavori pubblici Francesco Fiordomo – Dopo la sistemazione del cantiere l’intervento della ditta avrà inizio ad agosto”.

Il costo dei lavori assomma ad € 384.000,00 e sono stati aggiudicati alla Ditta Cori di Loreto. Si prevede la modifica della viabilità con il ritorno al doppio senso di circolazione che verrà regolato con semaforo (senso unico alternato) in base all’avanzamento del cantiere nel tratto dove si interverrà.

Con questo provvedimento, che consentirà agli autobus di tornare a circolare regolarmente nella zona leopardiana, si libereranno i posti auto di Via Battisti e della zona Itis attualmente riservati proprio al passaggio degli autobus. Torneranno a disposizione di residenti e turisti.

L’ultima fase dell’intervento al Colle chiude i lavori che hanno utilizzato i quasi 8 milioni   di finanziamento nazionale garantiti da Mibact e dal Ministero dell’Ambiente per  l’intervento di consolidamento e mitigazione del dissesto idrogeologico del celebre Colle per preservare alle generazioni future il “Colle dell’Infinito” e il “Paesaggio Leopardiano”, patrimonio unico della Città di Recanati.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...