Recanati, una denuncia per truffa da parte dei Carabinieri

Porto Sant'Elpidio - Truffa i disoccupati con fasulli annunci di lavoro

RECANATI – I Carabinieri della stazione di Recanati, al termine degli accertamenti del caso, hanno denunciato per truffa (violazione dell’ art. 640 del codice penale) un 23enne di origine rumena, residente ad Adro (Bs). Le indagini, infatti, hanno accertato che, con artifizi e raggiuiri, riusciva in data 27-11-2018, ad incassare attraverso il circuito Moneygram, un bonifico di 310 euro, indirizzato da una commerciante di Recanati ad altro beneficiario.

E’ emerso che l’uomo, dimostrando di essere all’ estero e chiedendo una prestazione alla commerciante recanatese chiedeva di fare per suo conto un bonifico ad altra persona a causa di difficoltà oggettive date dalla sua presenza fuori dal territorio nazionale  e che, poi, sarebbe stata rimborsata con il bonifico di pagamento della prestazione alla commerciante, mandando una copia fasulla di un bonifico già effettuato ma che non si è mai concretizzato.

Nel frattempo il malvivente ritirava la somma versata dalla donna. Dagli accertamenti è merso che l’uomo con la stessa tecnica aveva truffato almeno trenta persone.

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...