REGIONE MARCHE – SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE – LE RISORSE STANZIATE CON L’ASSESTAMENTO DI BILANCIO

REGIONE MARCHE - SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE – LE RISORSE STANZIATE CON L’ASSESTAMENTO DI BILANCIO

Quasi un milione di euro reperiti in sede di assestamento di bilancio, andranno a potenziare le politiche integrate per la sicurezza e protezione civile. Ne dà notizia l’assessore Paola Giorgi, che sottolinea come “pur nelle notevoli difficoltà finanziarie seguenti agli ormai tradizionali e sempre più pesanti tagli alle autonomie locali, in sede di assestamento di bilancio siamo riusciti a destinare 989mila euro per molteplici interventi. Si tratta di risorse che andranno a sostenere l’importante collaborazione del volontariato nel sistema di protezione civile, il servizio antincendio boschivo, la dotazione tecnologica e strumentale e la formazione degli operatori, anche in collaborazione con il Corpo nazionale dei vigili del fuoco e del Corpo forestale dello Stato. Si tratta di risorse essenziali per dare continuità al nostro sistema di protezione civile, basato sull’integrazione tra soggetti statali, regionali e della società civile. Risorse, in definitiva, destinate a rafforzare proprio le attività di sicurezza a favore dei cittadini, in stretta collaborazione con quelle svolte dal volontariato di settore”. In particolare 620 mila euro copriranno le tasse di possesso e assicurazioni dei mezzi dei volontari, gli interventi tecnici del sistema integrato telecomunicazioni di emergenza, la telefonia mobile e carburanti dei mezzi di servizio, la centrale operativa 118 e Aeroporto, la formazione del volontariato sulla logistica e nell’uso di attrezzature speciali lo svolgimento tre corsi formativi antincendio boschivo rivolto ai volontari, per la gestione del parco formativo ubicato a Belvedere di Fabriano. Nello stesso tempo 145mila euro saranno destinati all’acquisizione di apparati radio ricetrasmittenti, per acquisizione impianti audio-video della sala operativa unificata permanente e del sistema di registrazione telefonico, oltre ad altro materiale. Infine 224mila euro verranno usati oltre che per tasse di possesso e assicurazioni dei mezzi anti incendio boschivi del volontariato, per rimborsi ai nuclei operativi spegnimento, per le turnazioni anti incendio boschivo nell’ultima stagione estiva, per la formazione di volontari sempre sull’antincendio boschivo, compresi i costi dei formatori del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e Corpo forestale dello Stato. Previsto inoltre l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per i volontari di protezione civile impiegati nella lotta contro gli incendi boschivi.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento