Remind, il progetto educativo-sportivo di Filippo Magnini fa tappa a Pesaro

PESARO – Pesaro città dello sport si prepara ad ospitare la tappa di Remind, il progetto sportivo-educativo voluto dal campione di nuoto Filippo Magnini.

“Una grande opportunità sportiva per la città e per i ragazzi di Pesaro, che avranno la possibilità di allenarsi e misurarsi con un grande campione – spiega il sindaco Matteo Ricci -. Un’iniziativa che rafforza il legame che abbiamo con Magnini, siamo stati sempre molto orgogliosi e non abbiamo mai dubitato di lui. C’è un aspetto che accomuna il ruolo del politico a quello dello sportivo: la reputazione. Non contano solo le medaglie o i voti presi, ma la cosa più importante è la reputazione che ci siamo costruiti e quando qualcuno prova a metterla in discussione si soffre. Mi sono immedesimato in Filippo e sono contento per come si sono sistemate le cose”.

Poi continua: “Quando seguivo le gare di Magnini in tv, quello che mi colpiva era la sua forza mentale, la costanza e la determinazione che aveva. Bello, che questo venga trasmessa anche ai giovani che parteciperanno alla manifestazione. La prossima sarà una Magnini-week”, ha concluso il sindaco ricordando che i tour sarà a Pesaro, al Parco della Pace, il 28 e 29 agosto. Tappa, che verrà anticipata con la presentazione del libro del campione, il 26 agosto alle 19 dalla Cira.

“È bello essere qui insieme, parlare di sport e sapere che Filippo non si è mai dimenticato delle sue origini. Molto bello il fatto che vuole restituire ai giovani la sua esperienza. Siamo una città che vuole parlare di sport, siamo una città di mare con una bella tradizione di campioni pesaresi – afferma l’assessore con delega allo Sport Mila Della Dora, ricordando la vittoria di Aurora Ponselè nella 5km degli assoluti di fondo -e un bell’impianto olimpionico. Un progetto bello e interessante”.

“Quella di Pesaro è una tappa importante per me – così Filippo Magnini, accompagnato dalla compagna Giorgia Palmas -, è casa mia e la città mi è sempre stata vicino sia nei successi sportivi che nei momenti difficili. Ringrazio tutti, a partire dal sindaco, che mi hanno sempre fatto sentire ben voluto. Sono stato lontano dallo sport per 3 anni, poi la giustizia è venuta fuori.

Negli ultimi anni di carriera ho sempre pensato di esser stato molto fortunato, per questo mi sembrava giusto restituire tutto quello che ho imparato ai giovani campioni del futuro. Fondamentale la parola ‘gratuitamente’, è bello saper ridare alle persone qualcosa senza pretendere nulla. Questo progetto di educazione è il primo passo per rientrare nel mondo sportivo. Tornare a nuotare? Vedremo”.

 Un’iniziativa nata insieme a Officine Creative Marchigiane e Valvola, “Tra noi è nato subito un buon feeling e insieme ci siamo adoperati per concretizzare l’iniziativa, un allineamento di pianeti – così Christian Ricciarini e Lorenzo Gostoli -. Ci piace far nascere un progetto in città e dargli una visibilità a livello internazionale”.

Un evento realizzata grazie alla collaborazione con SportVillage: “Un grandissimo onore ospitare la tappa pesarese – conclude il presidente Sebastianelli -, poniamo i riflettori su una realtà che sta funzionando nel rispetto delle regole”. Insieme a loro BCC, Technogym, Volvo, Tecnocasa.  Partner ufficiali di Remind per la tappa di Pesaro anche Natural Boom, Dai Dai Dai Official by Yuri Scarpellini, BoneSwimmer ed Excelsior.

Remind. Il progetto Remind nasce come tour itinerante per portare a stretto contatto di ragazzi di tutte le età il l’esperienza del campione ed il suo staff. Al fianco di Magnini, Claudio Rossetto (coach storico di Filippo Magnini e di tutti i velocisti della nazionale di nuoto italiana), Luca di Tolla (nutrizionista), Mike Maric (ex campione del mondo di Apnea, creatore del 5° stile ed esperto del respiro).

Quattro tappe, MilanoPesaroMontebellunaSassari, che a causa delle restrizioni legate al Covid-19, si trasformano in virtuale, con collegamenti dalle città ospitanti insieme a 4 “Special Friends”, campioni come Filippo felici di condividere il suo progetto, a partire da Massimo Ambrosini (ex campione del Milan e Nazionale), Franco Morbidelli (campione MotoGp), Igor Cassina (oro olimpico ginnastica artistica) e Salvatore Erittu (pluricampione italiano di pugilato).

 È proprio da Sassari, che nasce l’idea di provare a realizzare una prima tappa reale a fine luglio in attesa della calendarizzazione del Tour. Un grande trionfo che infonde energia e soddisfazione, il desiderio maturato di più di un anno che improvvisamente ha preso forma e che oggi ha dato la possibilità di presentare la tappa pesarese del 28 e 29 agosto.

La tappa pesarese. Venerdì 28 e sabato 29 agosto il Parco della pace ospiterà Remind. Il 28 mattino si apriranno le porte del progetto, accogliendo prima una quarantina di ragazzi Esordienti di Sport Village. Dopo pranzo sarà l’ora degli agonisti (circa 70 ragazzi).

Nel tardo pomeriggio un momento dedicato alla stampa, con un’esibizione omaggiata dalla squadra di nuoto sincronizzato. La mattina del 29 verranno accolti i Master per chiudere l’evento con un pranzo di ringraziamento finale.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...