Concorso di Poesia

Riforma Balneari: anche a Porto San Giorgio si raccolgono le firme

Riforma Balneari: anche a Porto San Giorgio si raccolgono le firme

Partita la petizione che mira a raccogliere 10 mila firme da inviare a Renzi per la riforma del settore balneare.Il Sindacato Balneari della Confcommercio di Porto San Giorgio ha predisposto dei presidi all’interno della città per raccogliere le firme.Occorre che il Governo produca al più presto un testo di legge solido e condiviso nei tempi utili per tacitare le esigenze della Commissione Europea affinché il tanto temuto 31 dicembre 2015 non si traduca in un atto che metterà all’asta le concessioni balneari.Queste, in sintesi, le proposte del sindacato:1)durata delle concessioni balneari di almeno 30 anni per salvaguardare la peculiare caratteristica di gestione familiare della balneazione alle imprese attualmente operanti attraverso la preminenza del fattore “lavoro” su quello del “capitale investito”2)alienazione con diritto di opzione in favore dei concessionari delle porzioni di demanio marittimo che da tempo hanno perso le caratteristiche della demanialità e della destinazione ai pubblici usi del mare3) ristoro a favore del concessionario nel caso di una cessione coattiva della concessione a favore di terzi calcolato sul valore reale ed oggettivo dell’impresa4) modifica dei criteri di determinazione dei canoni demaniali marittimi ex art 1, comma 251,legge 27 dicembre 2006, n.296 che li renda ragionevoli equi e sostenibili

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento