Riparte con entusiasmo il settore giovanile del Marotta, confermata la collaborazione con l’Atalanta

MAROTTA – Il settore giovanile dell’U.S. Marotta è pronto a ripartire per la stagione 2020/2021 con tanto entusiasmo e alcune novità che riguarderanno sia la parte agonistica ma anche le famiglie.

“A dir la verità -si legge nella nota stampa del club- l’attività è ripresa già nel mese di luglio con il Camp 2020, che ha riscosso notevole successo tra i ragazzi che vi hanno partecipato, portando circa 60 bambini a giocare con un pallone dopo mesi di forzata inattività causa Covid-19.

La società U.S. Marotta crede nel progetto di un grande e forte settore giovanile e si sta impegnando, a livello di risorse umane nonché finanziarie, affinché nel giro di pochi anni il proprio settore giovanile possa diventare un polo di attrazione e sfornare giovani del territorio pronti per la prima squadra o, se avranno le qualità, per categorie più importanti.

Il nostro settore giovanile è in crescita, lo dimostra il fatto che quest’anno, oltre alle categorie dell’attività di base (piccoli amici, primi calci, pulcini e esordienti) si aggiungeranno la categoria Allievi e la Juniores.

La filosofia che ispira il settore giovanile è “Il calcio per tutti”, per questo stiamo lavorando per avvicinare le bambine, che si dimostrano sempre più appassionate di questo sport, al campo di calcio, avendo avuto soddisfazioni per l’interesse di società professionistiche per le nostre atlete.

Calcio per tutti significa aprire questo mondo anche ai diversamente abili e, grazie anche all’affiliazione all’Associazione Insuperabili, già da alcuni anni ragazzi con vari livelli di difficoltà possono svolgere l’attività sotto la guida di istruttori qualificati presso la palestra della scuola “Fantini”.

Anche quest’anno saremo affiliati con l’Atalanta, che vanta uno dei migliori settori giovanili a livello europeo. Grazie all’affiliazione i nostri tecnici possono aggiornarsi a diretto contatto con gli istruttori bergamaschi e speriamo si possa ripetere l’esperienza dello scorso anno, quando fu organizzato un pullman per trascorrere un weekend a Bergamo e permettere ai nostri tesserati di visitare il centro tecnico di Zingonia, giocare contro i pari età atalantini e assistere ad una partita di campionato di serie A”.

Proprio perché la società marottese crede nel progetto giovani, quest’anno si è deciso di tornare al passato relativamente alla quota di iscrizione al settore giovanile. Mentre per le categorie dell’attività di base la quota è stata ridotta a 100 euro (quota 100 già pubblicizzata sui vari social), per le attività agonistiche (giovanissimi e allievi) la quota è stata annullata (quota 0), con un importante sforzo economico da parte della società ma recepito e voluto da tutto il consiglio direttivo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...