Samb contro il Bassano per tornare alla vittoria al Riviera. Mister Sanderra: “Voglio maggiore razionalità”

SAN BENEDETTO – “Alla ricerca della continuità di risultati e della crescita della squadra”. Questo l’ imprimatur di Stefano Sanderra alla vigilia del match interno con il Bassano. La vittoria di domenica scorsa a Bolzano ha ridato alla Samb una certa consapevolezza nei propri mezzi, ma c’è ancora tanto da fare. E  di ciò Sanderra ne è consapevole. “Qualcosa di importante lo abbiamo immagazzinato –spiega il trainer rossoblù- poi però ci capita di compiere dei passi indietro. E quindi la gara di domani ci servirà come verifica sul lavoro tattico e psicologico che stiamo facendo. Una partita che se va in un certo modo ci potrà fare capire come indirizzare la nostra stagione”.

Insomma, si aspetta risposte importanti.

“Questa Samb è molto istintiva ma sta acquisendo la giusta razionalità. Voglio che i ragazzi sappiano interpretare la partita come quando a Bolzano siamo passati dalla difesa a quattro a quella a cinque. Il fattore mentale e tattico vanno di pari passo. Questo è un gruppo che si lascia prendere positivamente dall’ entusiasmo, ma questa gran voglia di fare ti porta a non essere prudente. Ed ecco che arriva il colpo del ko. Ora l’obiettivo è quello di mettere un filtro di razionalità a questa intraprendenza. A Bolzano dopo il vantaggio del Sud Tirol non siamo usciti dalla partita e questo è un dato positivo. Con un passetto alla volta, arriveremo alla giusta interconnessione tra lavoro tattico e mentale. Ma la forza di questa squadra sta anche nei calciatori che in questo periodo stanno giocando di meno ma che non mollano mai di una virgola”.

Il Bassano arriva al Riviera con quattro sconfitte consecutive sul groppone e la peggiore difensa del girone.

“Pensiamo a noi stessi ma massimo rispetto per i veneti. Hanno cambiato l’allenatore sono mossi da tanta voglia di riscatto. Sarà compito nostro limitarne il raggio di azione e i loro valori. Ha un attacco temibile con esterni veloci ed una punta centrale importante livello fisico. Non credo, poi, che il Bassano venga a chiudersi. Ho visto alcune partite e conosco Valerio Bertotto (neo tecnico veneto, ndr) e questa è una squadra che fa gioco anche partendo dalla difesa. Lo ripeto dovremo sfruttarne i limiti ed essere più attenti in alcuni momenti della partita”.

Vincendo domani, la Samb chiuderebbe il discorso salvezza e inizierebbe a guardare al sesto posto attualmente occupato dal Gubbio.

“Il nostro obiettivo è proprio questo. Più passa il tempo e più dico ai ragazzi di guardare solo ed esclusivamente a loro stessi. Solo avendo la mente serena si può crescere. La vittoria con il Sud Tirol ha ridato fiducia ma bisogna restare umili. Viviamo grandi picchi e slanci importanti ma alcune volte siamo autodistruttivi. Bisogna essere più razionali ed equilibrati mentalmente”.

Sanderra, Mancuso potrebbe essere condizionato dalle voci di mercato?

“Non sono assolutamente preoccupato. Paradossalmente dopo la prestazione di Bolzano non gli ho detto nulla, anzi gli ho fatto un appunto sulla sua prova. E’ un ragazzo estremamente intelligente e non mollerà di un centimetro perché sa bene che il futuro si ipoteca con il presente. Ora deve solo cogliere l’attimo e non guardare in alto”.

Sanderra non si sbilancia sulla formazione che affronterà il Bassano, ma la sensazione è che confermerà l’undici che ha espugnato il Druso di Bolzano e quindi con la conferma di Mattia al centro della difesa e di Vallocchia in avanti a supporto di Mancuso e Sorrentino. Infine la Samb ringrazia la squadra di fisioterapisti del Settore Giovanile composta da Simone Ghezzi, Alessandro Cataldi, Gianluca Pazzaglia e Marco Ciabattoni (nella foto gentilmente concessa dall’ ufficio stampa della Samb) per aver effettuato le ore di tirocinio finalizzate al conseguimento del loro titolo di studio mettendosi a completa disposizione del club rossoblù, lavorando con la massima serietà, professionalità, passione ed impegno.

fisioterapisti

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento