Samb c’è il Montegiorgio, il tecnico Alfonsi: “Siamo saliti sul treno e vogliamo restarci fino alla fine”


SAN BENEDETTO – “Siamo saliti su questo treno e dobbiamo essere bravi di restarci e di arrivare bene fino alla fine”. Le dichiarazioni del tecnico Sante Alfonsi, rilasciate al termine della seduta di rifinitura di questa mattina Al Samba Village, testimoniano la volontà della Samb di giocarsi il tutto per tutto in queste ultime quattro partite della regular season per conquistare i play off.

“Ci giochiamo qualcosa di veramente importante -aggiunge il trainer rossoblù- e di impensabile rispetto a qualche settimana fa e dovremo essere intelligenti e bravi a capitalizzare al meglio questi ultimi incontri. Sappiamo di essere una buona squadra e dobbiamo dimostrarlo sul campo”.

Domani pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 16) al Riviera arriva il Montegiorgio che nella gara di andata rifilò un netto 2-0 ad Angiulli e compagni. Una formazione che con l’arrivo di Fabio Brini in panchina sta risalendo la classifica e che con il successo sul Vastogirardi nel recupero di domenica scorsa vede la salvezza diretta ad una sola lunghezza. Non verrà a San Benedetto per vestire i panni dell’agnello da sacrificare ma ce la metterà tutta per rendere la vita difficile alla Samb.

“Le insidie che domani incontreremo -è sempre Alfonsi che parla- sono quelle di ogni domenica. Dovremo essere bravi a non cadere nelle trappole che i nostri avversari possono mettere in campo ed essere sempre concentrati. Abbiamo fatto due settimane di buon lavoro. Tutti i ragazzi stanno bene ed ora bisognerà dimostrarlo sul campo anche con il Montegiorgio”.

Unico assente sarà il centrale difensivo Luka Tomas. “Abbiamo ritenuto -spiega Alfonsi- di non convocarlo nemmeno. L’intervento chirurgico c’è stato ed i tempi di recupero devono essere rispettati. Gli altri però stanno tutti bene e questa è sicuramente una notizia molto importante”.

Due i dubbi che attanagliano Visi e Alfonsi. Il primo per la difesa, per la precisione il partner centrale con Conson. In pole position sembra esserci il croato Zgrablic ma non è esclusa l’ipotesi di uno spostamento di Pica in mezzo per così permettere allo staff tecnico di mettere in campo una linea mediana di over. L’altro, invece, riguarda il partner in attacco di Ameth Fall. E cioè se dare di nuovo fiducia a Cardella o giocarsi la carta Ferri Marini sin dal primo minuto.

Alfonsi su questi argomenti glissa. “Lo ripeto -afferma- l’importante è che tutti stiano bene. In questa fase finale della stagione, è fondamentale avere la rosa al completo. Tutti sanno che possono essere utili anche per cinque minuti e devono farsi trovare pronti. L’importante è il giusto e dovuto atteggiamento in campo. In queste ultime quattro partite -conclude il tecnico rossoblù- sarà fondamentale lo spirito di squadra e si dovrà metterlo in pratica in campo”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...