Samb: Conson 3, il ritorno: “Sono carico e darò tutto me stesso per la causa rossoblù”


SAN BENEDETTO – “Può sembrare la solita frase fatta, ma è come se non fossi mai andato via”. Queste le prime parole di Diego Conson al termine del primo allenamento con la maglia della Samb. Il centrale rossoblù, dopo avere rescisso ieri il contratto con il Siena, questo pomeriggio si è messo subito agli ordini di Visi e Alfonsi. “Ringrazio i tifosi per gli attestati di stima- aggiunge- sono carico e darò tutto me stesso ogni giorno”. Con il club del Riviera delle Palme ha firmato un accordo fino al giugno 2023.

Conson, cosa l’ha spinto a tornare alla Samb?

“Per tornare a San Benedetto non c’è bisogno di nulla. Parla il blasone della società, lo stadio, il tifo. Ho conosciuto anche il presidente Renzi, una persona ambiziosa che vuole cercare di vincere sin da subito. E poi avevo bisogno di nuovi stimoli e con la Samb c’è un progetto a lunga scadenza. Ed anche se ho fatto un passo indietro, non mi interessa”.

Subito in campo con i nuovi compagni che impressioni ne ha tratto?

“I ragazzi si impegnano tutti al massimo. E poi ci sono tanti giovani. L’importante è che ci sia impegno negli allenamenti e che la domenica si sudi la maglia a prescindere dal risultato. Solo così, tutti insieme potremo raggiungere l’obiettivo prefissato”.

Cosa si aspetta a livello personale e di squadra da questa nuova esperienza con la Samb?

“Di stare bene e giocare il più possibile. Per quanto riguarda la Samb non dico nulla. E’ inutile affermare che vinceremo, dove arriveremo o faremo questo o quell’altro. L’importante sarà pensare di partita in partita. Già da domenica prossima quando al Riviera arriverà il Pineto, dobbiamo portare a casa i tre punti. E poi giochiamo in casa e dobbiamo tirarci fuori da posizioni di classifiche non consone al blasone della Samb”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...