Samb: è il D-Day a Trastevere per vincere. Maxischermo al campo da rugby Nelson Mandela


SAN BENEDETTO – Saranno bel oltre 90 i tifosi della Samb che domani raggiungeranno Roma per la finale play off con il Trastevere. Nonostante l’esiguo numero di tagliandi per il settore ospiti, l’impianto capitolino si colorerà di rossoblù. Per chi non è riuscito ad acquistare il prezioso tagliando, l’amministrazione comunale insieme alla Unione Rugby San Benedetto allestirà per domani un maxi schermo al campo da rugby Nelson Mandela. Ingresso gratuito con apertura dei cancelli alle ore 15.30. Sono previste anche delle aree di ristoro.

“Siamo profondamente delusi -scrive in una nota stampa l’assessore allo sport Cinzia Campanelli- perché risultano incomprensibili le ragioni che hanno indotto la Lega a rifiutare l’inversione di campo per dare una degna cornice di pubblico alla finale playoff tra Samb e Trastevere.

Non sono stati sufficienti né il consenso delle due società né la considerazione che una tifoseria da categorie ben superiori come quella rossoblù non avrebbe potuto accontentarsi dell’assurda disponibilità di 90 biglietti per fare sentire il suo sostegno alla squadra in quella che resta comunque la partita finale di una lunga e faticosa corsa durata un anno.

Noi sambenedettesi, come accaduto tutte le volte in cui abbiamo percepito con chiarezza la poca considerazione di cui la nostra squadra gode nelle “alte sfere calcistiche” non ci lasceremo scoraggiare e sapremo ugualmente far sentire il calore di tutta la città ai ragazzi che saranno in campo.

A questo proposito, siamo riusciti in poche ore ad allestire al campo Mandela” dell’Agraria un maxi schermo per consentire a chi vuole di seguire la diretta della gara. Con l’augurio che sia un bel momento di festa”.

Insomma c’è l’attesa per gli incontri clou della stagione. E pensare che vincere i play off non dà alcuna certezza della promozione in serie C anzi, servirà solo per formare una graduatoria da cui attingere per un eventuale ripescaggio. Cosa che per la Samb è un’ipotesi difficile dopo la lettura del comunicato emesso ad inizio settimana dalla Lnd che mette dei paletti precisi per il club del Riviera delle Palme.

Ma per chi tifa i colori rossoblù qualsiasi risultato raggiungibile è un obiettivo da conquistare. Ed è questa la grande forza della Samb che nonostante le difficoltà, le disgrazie di questi ultimi 40 anni, buon ultima quella della scorsa estate, non ha perso mai l’affetto ed il calore dei suoi supporters che continuano a stringersi intorno alla squadra anche in categorie che nulla hanno a che vedere con il blasone e la storia di una società che, come l’Araba Fenice, ha saputo sempre risorgere dalle sue ceneri e con una tifoseria che seppur depressa dalla categoria nei momenti importanti di una stagione non fa mai mancare il suo apporto.

Ed in questo contesto, in mattinata i rossoblù hanno svolto la classica seduta di rifinitura al Samba Village. Visi e Alfonsi hanno provato gli ultimi accorgimenti tattici in vista del match con il Trastevere. Assenti saranno solo gli infortunati Alboni, Lulli e Frulla.

“Non pensavo – dice Sante Alfonsi- che potessimo arrivare in finale. E’ stato un percorso bellissimo, emozionante ed affascinante ma allo stesso tempo ricco di difficoltà. Ora siamo arrivati all’atto finale. Ci siamo goduti i tre giorni del post Tolentino ed abbiamo tanta voglia di fare bene anche domani”.

“E’ una finale -aggiunge il tecnico rossoblù- una gara estremamente difficile contro la seconda forza del campionato, un’ottima squadra che ha dato filo da torcere alla Recanatese. Il Trastevere, poi, in casa ha sempre fatto risultato su un campo piccolo ed in sintetico. Ma la Samb non ha scusanti. Daremo tutto -conclude Alfonsi- anche se siamo stanchi fisicamente e psicologicamente per portare a casa anche questa vittoria”.

In caso di parità al termine dei novanta minuti si disputeranno i tempi supplementari. Nel caso in cui il punteggio non si dovesse sbloccare, si aggiudicherà i play off la formazione meglio piazzata al termine della regular season e cioè il Trastevere che ha chiuso il campionato alle spalle della Recanatese, con la Samb quarta classificata”.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo, Visi e Alfonsi con ogni probabilità confermeranno l’undici che è sceso in campo dal primo minuto a Tolentino. “In settimana -è il laconico pensiero di Alfonsi- abbiamo lavorato bene, provando anche altre soluzioni tattiche. Qualche ragazzo accusa un po’ di stanchezza per le partite ravvicinate. Ma la notte porta consiglio. Vedremo domani mattina”.

Intanto per la gara di domani, la Samb ha trovato uno sponsor di maglia. Si tratta di QuoJobis realtà giovane e dinamica del settore dei servizi per le risorse umane.  L’azienda sarà, infatti, sponsor di maglia per la finale playoff di Roma di domani e sarà partner del club del Riviera delle Palme anche nella prossima stagione agonistica.

Trastevere-Samb sarà diretta da Mauro Gangi di Enna  (Fedele-Schirinzi).

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...