Samb, è ora di vincere: battere il Fano per rilanciarsi in classifica

SAN BENEDETTO – Ripartire dal secondo tempo di Nereto e dalla buona prova in Coppa Italia con il Chieti. Questo l’imprimatur della Samb per il match di domani (fischio d’inizio ore 15) contro il Fano. Dopo quattro sconfitte consecutive ed un pareggio i rossoblù devono conquistare il primo successo stagionale.

Lo impone la classifica che li vede nelle ultime posizioni ma soprattutto per rilanciare le proprie quotazioni in un torneo in cui l’equilibro la sta facendo da padrone. Ecco quindi che il derby con i granata assume una valenza estremamente importante.

“Effettivamente –analizza Massimo Donati- le ultime prestazioni sono state buone ma ciò che bisogna evidenziare è l’ottimo atteggiamento che ho visto sia nei secondi quarantacinque minuti di Nereto che a Chieti ed ora voglio rivederlo domani in campo. La Coppa Italia ci ha ridato entusiasmo dopo gare in cui non abbiamo vinto ed ora bisogna continuare così ma con il chiaro intento di portare a casa i tre punti”.

Nella seduta di rifinitura sono state valutate attentamente le condizioni fisiche di Lulli alle prese con un fastidio muscolare. Il suo impiego contro il Fano sarà  deciso nelle ore precedenti l’incontro. “Non c’è solo Lulli –spiega Donati- ma anche altri non sono al meglio della condizione. Vedrò se potrò recuperare qualcuno. Ma sono convinto che chi scenderà in campo farà la sua parte. Io considero tutti titolari. E’ normale che ci siano giocatori di spessore che posseggono capacità da sfruttare al meglio, ma il mio interesse principale è che questo gruppo lotti e che porti a casa la vittoria”.

Contro il Fano, Donati avrà finalmente a disposizione Federico Angiulli ma potrà contare anche sull’ attaccante Daniele Ferri Marini e sull’ estremo difensore austriaco Tobias Knoflach. Innesti che potrebbe comportare anche dei cambiamenti sotto il profilo tecnico tattico. Donati, però, non scopre le carte.

“C i sono ragazzi che sono arrivati da poco –dice- Ferri Marini addirittura solo ieri. Vedremo se cambiare qualcosa. Certo la tattica è fondamentale ma soprattutto come si lotta. I movimenti in campo sono importanti e nel corso della settimana abbiamo lavorato bene. I nuovi arrivi ci daranno una mano all’ inizio o a partita in corsa. Speravo di avere a disposizione anche Svarups, ma sono convinto che chi sarà della partita –conclude Donati- farà veramente bene”.

La Samb domani, però, potrà contare anche sull’ appoggio della sua tifoseria. I gruppi organizzati, infatti, riprenderanno possesso della Curva nord dopo circa venti mesi. Era Samb-Ravenna del febbraio 2020  in serie C l’ultima partita che ha visto la presenza massiccia del pubblico.

Certo la delusione per la mancata iscrizione è stata dura da digerire ma il cuore pulsante della tifoseria da domani non farà mancare il suo appoggio ad Angiulli e compagni. Samb-Fano sarà diretta da Mauro Ganci di Enna (Scardovi di Imola-Concari di Parma gli assistenti).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...