Samb, contro la Feralpi Salò per continuare la corsa verso il sesto posto. Sanderra: “Bisogna avere fame e non abbassare la guardia”

SAN BENEDETTO – Squadra che vince non si cambia. L’ assioma calcistico nota dalla notte dei tempi verrà preso alla lettera da Sanderra anche contro il Feralpi Salò. Il tecnico rossoblù, infatti, nella trasferta sul lago di Garda, confermerà l’undici che nelle due ultime partite consecutive ha conquistato sei punti. Insomma il canonico 4-3-3 che dà ampie certezze e garanzie. Aridità tra i pali, Rapisarda, Mori, Mattia e Pezzotti in difesa. E poi ecco Sabatino, Bacinovic e Damonte con il tridente formato da Mancuso (non al top ma sarà in campo), Sorrentino e Vallocchia.

Dopo la vittoria sul Bassano, la Samb vuole proseguire la marcia di avvicinamento al sesto posto. Posizione occupata dal Gubbio che vanta tre lunghezze di vantaggio sui rossoblù. Gli umbri saranno di scena a Teramo contro una squadra in difficoltà e nell’ occhio del ciclone delle contestazioni. Ma Pezzotti e compagni hanno il vantaggio degli scontri diretti ed in caso di arrivo in parità saranno loro ad occupare la posizione che vale il diritto di disputare in casa la prima partita dei play off. E non è cosa da poco. Stesso discorso per il Feralpi Salò di Michele Serena a soli tre punti dalla Samb. E quindi con il chiaro intento di provare l’aggancio. La sconfitta di Fano potrebbe avere lasciato delle scorie. La formazione lombarda, insieme al Gubbio, ha totalizzato meno pareggi, 5.

Con il Padova, la Reggiana e il Santarcangelo è quella che ha subìto meno gol in casa, 8. Tra le mura amiche la FeralpiSalò è la squadra che ha subìto il minor numero di reti nel secondo tempo, 3 (nessuna rete subìta nel quarto d’ora che va dal 16st al 30st). Non pareggia da 10 gare (18 dicembre 2017, Teramo-FeralpiSalò 2-2) nelle quali ha collezionato 5 vittorie (3 in casa) e 5 sconfitte (2 in casa). Capocannoniere con 8 gol il laterale d’attacco Simone Guerra (sempre presente, un rigore realizzato), segue con 7 reti il centravanti Federico Gerardi (25 presenze) mentre a quota quattro c’è il difensore centrale Alessandro Ranellucci (25 presenze).

“La Feralpisalò è una squadra forte, completa –dice Stefano Sanderra– e che ha speso tanto sul mercato. Non bisogna farli salire troppo e non dobbiamo difendere bassi, perchè davanti hanno qualità tecniche importanti, con un giocatore come Ferretti che è molto pericoloso dentro l’area di rigore. Mi aspetto una partita difficile, fare risultato significherebbe dare continuità agli ultimi successi e sarebbe una grande cosa. I ragazzi devono aver fame e non abbassare la guardia. Questo è stato questo uno dei concetti che ho ripetuto più volte in settimana. Dovremo scendere in campo con il giusto atteggiamento e cattiveria agonistica, gestendo bene il pressing. In alcuni casi la palla va gestita meglio, ma la Samb ha giocatori capaci di far male anche sugli spazi aperti e lo abbiamo già dimostrato”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento