Samb: Mancuso al Pescara è più di un’ipotesi, pronto accordo pluriennale

SAN BENEDETTO – Leonardo Mancuso (a sin. nella foto di Alberto Cicchini) e il Pescara, accordo vicino. Il bomber della Samb, in scadenza di contratto a giugno, avrebbe ricevuto un’allettante offerta dal club abruzzese. Un contratto pluriennale (si parla di tre anni) con l’opportunità di lavorare agli ordini di Zednek Zeman. Mancuso è seguito da tempo dal diesse biancoazzurro ed ex rossoblù Peppino Pavone che lo ha visionato, non solo di persona ma anche mandando al Riviera ed in giro per l’ Italia emissari di sua fiducia. Per caratteristiche fisiche e tecniche, poi, il bomber rossoblù si adatta bene al 4-3-3 del tecnico boemo. Ma bisogna anche aggiungere che il Pescara sta seguendo altri attaccanti di Lega Pro.

E la Samb come si inserisce in questo contesto? Il club rivierasco vorrebbe rinnovare il contratto a Mancuso, ma ad oggi a parte un classico pour parler non c’è stato ancora nulla di concreto. Franco Fedeli avrebbe fatto un bell’ investimento se avesse blindato l’attaccante lombardo nei primi mesi di campionato, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che esplodesse in questo modo, soprattutto dopo la stagione poco brillante di Catanzaro. Mancuso è arrivato alla Samb in prova ad agosto per poi firmare l’accordo annuale dopo un paio di settimane di attenta valutazione.

Ora bisognerà vedere come andrà a finire la trattativa con il Pescara ma senza dubbio le sirene e le offerte di club di categoria superiore sono più attraenti di un rinnovo con la Samb. Questa è la legge di mercato. Il regolamento è chiaro. Chi è in scadenza nel giugno 2017, può dal mese di febbraio accordarsi con altre società. E quindi non c’è nulla di strano se Mancuso decidesse di lasciare il club del Riviera delle Palme. Così come potrebbe già iniziare a muoversi la stessa Samb. In tal senso si registra un interessamento per l’attaccante della Vibonese Andrea Saraniti (classe ’88).

Squadra. Seconda giornata di lavoro per i rossoblù di mister Sanderra, Classica doppia seduta del mercoledì sul manto erboso di Roccaporena. Sono rientrati nel gruppo N’ Tow e Lulli. In mattinata Pezzotti e compagni hanno effettuato esercizi di resistenza alla velocità con cambi di direzione e navette varie, seguiti da tattica di reparto. Nel pomeriggio, seduta prettamente dedicata a prove di pressione tattica con la consueta partitella finale in chiusura. Al termine la Samb si è recata al Santuario di Santa Rita per la funzione liturgica. Domani alle 15.30 test con il Cascia a Roccaporena.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento