Concorso di Poesia

Samb, parla il bomber Luca Miracoli: “Contro la Reggiana la gara più importante del campionato”

SAN BENEDETTO – Nono centro stagionale, un eurogol a Padova. Così risponde alle critiche Luca Miracoli. ““Sono costruttive fanno sempre bene –dice il bomber rossoblù- ed io sono il primo critico di me stesso. Le prendo e le faccio mie per migliorarmi. Sono i preconcetti a darmi fastidio. Sono molto contento per il ritorno al gol dopo la lunga sosta. Il mio compito è quello di dare sempre il massimo, poi se dovesse arrivare è un qualcosa in più. L’arrivo di Stanco non mi crea alcun problema. La concorrenza è la base in un gruppo. Ora abbiamo tante soluzioni in avanti e quindi è solo un vantaggio per la Samb”.

A Padova, la Samb ha dimostrato a tutti di potersela giocare fino alle fine anche per il primo posto. ”Contro la capolista –aggiunge Miracoli- abbiamo dato una dimostrazione di forza, la conferma che possiamo giocarcela con tutti. Otto punti di distacco sono tanti ma dobbiamo crederci fino alla fine. Certo potevamo essere più vicini ma ormai il passato è andato ed il futuro è rappresentato dalle gare con Reggiana e Mestre. Le giochiamo in casa nostra e sono da sfruttare al massimo. Se poi, alla fine, non riusciremo nell’ impresa ci sono sempre i play off dove giocarci le nostre chance”.

Il match di sabato prossimo con la Reggiana rappresenta una tappa importante per le ambizioni rossoblù. “Secondo me –spiega Luca Miracoli- si tratta della partita più importante dell’ anno. Affronteremo una squadra totalmente diversa da quella della gara di andata che ha inanellato un bel filotto di risultati postivi e che a gennaio si è rinforzata. Vincere sabato sarebbe importante perché ci permetterebbe di staccare una diretta concorrente”.

Miracoli, perde colpi al Riviera.

“Credo, invece, che nelle ultime due gare interne siamo migliorati. Sia con la Triestina che col Gubbio, i tre punti non sono arrivati ma abbiamo creato tanto. Contro gli umbri se avessimo sbloccato il risultato nei primi minuti le cose sarebbero andate in un altro verso. Ciò che conta è essere aggressivi e determinati sin dall’ inizio e sono convinto che con la Reggiana ripeteremo la prestazione offerta con la Fermana”.

Come giudica il suo campionato?

“Sono contento anche se l’infortunio alla caviglia mi ha messo fuori gioco nel mio periodo migliore. Il mio primo obiettivo è quello di arrivare a dieci reti realizzate. Era importante per me ritrovare il gol in una piazza che da motivazioni importanti come San Benedetto. Questo comunque è solo un punto di inizio. Mi aspetto un girone di ritorno importante sia per me che per la Samb”.

Miracoli, a che punto è il rinnovo del contratto. “La situazione è rimasta ad un mese fa. Se la Samb mi ha proposto il rinnovo vuole dire che qualcosa in campo ho dimostrato e ne sono orgoglioso. A San Benedetto sto bene ma io penso solo al campo. Delle altre questioni se ne occupa il mio procuratore. Mi piacerebbe restare”.

Squadra. Classico test con la Beretti per l’undici di Capuano. 9 le reti realizzate. Da segnalare le doppiette di Stanco, Valente e del giovane Tirabassi. Le altre reti portano la firma di Bellomo, Marchi  e Bacinovic.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...