Concorso di Poesia

Samb a Parma per il riscatto. Bacinovic dal primo minuto e Sanderra passa al 4-4-2

SAN BENEDETTO –Sarà Armin Bacinovic a guidare la Samb al Tardini di Parma. Il centrocampista sloveno sarà schierato da Sanderra sin dal primo minuto. “Accanto a lui –spiega il tecnico rossoblù- ci sarà un centrocampista fisico e di copertura (Damonte, ndr). Voglio che si pressi in modo importante e con la dovuta intensità e senza lasciare il gioco al Parma. Anzi dobbiamo essere proprio noi a farlo anche partendo dal basso. Bacinovic ha la giusta tecnica per svolgere in pieno questo compito ma dovrà anche correre, mettere la gamba e soffrire”.

Al Tardini sui vedrà una Samb con un atteggiamento tattico diverso dalle precedenti domeniche. Probabile un inedito 4-4-2, provato da Sanderra nel corso della settimana. “Anche domenica scorsa –dice il tecnico- siamo passati dal 4-3-3 a questo modulo ma potremo anche utilizzarli entrambi nel corso della partita. Così come il 3-5-2 altra soluzione adottabile. Rappresenta un’arma in più, ma per questo schema occorre la dovuta assimilazione ed è inutile rischiarlo contro il Parma. Ciò che chiedo è la giusta intensità”.

Sanderra, si va a Parma con ancora sul groppone la sconfitta col Forlì?

“E’ stata una brutta caduta e per digerirla c’è voluto tempo. Dopo i primi giorni, però, è stata metabolizzata e dal punto di vista motivazionale, non ci poteva essere un migliore incontro per riprendere il nostro cammino. Bisogna ripartire dal secondo tempo con il Forlì e paradossalmente è stata la migliore ripresa finora disputata sotto la mia gestione. Una squadra forte deve sapersi rialzare”.

Come si potrà uscire dal Tardini con un risultato positivo?

“Facendo gioco, senza subirlo. Non dobbiamo arretrare il baricentro perché il Parma può farti male anche all’ ultimo minuto, come è capitato in diverse occasioni. Stiamo parlando di una formazione molto esperta che non ti travolge a livello di ritmo ma che sa cogliere il momento giusto. E per questo motivo occorrerà attenzione e concentrazione massimale da parte di tuti”.

Sanderra, il fatto che il Venezia abbia battuto nell’ anticipo il Pordenone potrebbe dare una mano alla Samb nella gestione dell’ incontro?

“Il Parma è sempre obbligato a vincere se vuole raggiungere il primo posto e poi ha calciatori che sanno come gestire queste situazioni. Certo è che se il tempo passa e la Samb resta ancora in partita, gli emiliano potrebbero disunirsi ma noi dovremo essere bravi a colpire. Ho intenzione di mettere un attacco fisico con due punte che possa controbattere alla prestanza di Lucarelli e compagni. Anche perchè l’attaccante unico soffre troppo mentre i due lì davanti possono essere importanti sia in fase propositiva che in quella di non possesso”.

Sarà ancora il giovane Pegorin a difendere la porta della Samb. Aridità è stato convocato ma ancora non è al top della condizione. N’ Tow occuperà la linea mancina della difesa. A centrocampo ecco Mancuso, Bacinovic, Damonte con Lulli che potrebbe essere preferito a Sabatino sull’ out sinistro. In avanti spazio al tandem Sorrentino-Bernardo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento