Samb, riaccendi i motori. A Gubbio per riscattare la sconfitta col Mantova

SAN BENEDETTO – “Andremo a Gubbio con lo spirito di una squadra in crescita”. Ottavio Palladini ha le idee chiare in vista del match infrasettimanale di domani sera (fischio d’inizio ore 20.30) in terra umbra. “Il campionato –aggiunge- è appena iniziato ma sembra che già ci giochiamo la salvezza a Gubbio. Bisogna entrare nell’ ordine di idee che in Lega Pro tutti soffrono e che non ci sono mai partite semplici. E poi non dimentichiamoci che veniamo da tanti anni di dilettantismo e che bisogna calarsi in questa nuova realtà. E quindi di deve fare gruppo tutti quanti. Sono convinto che, una volta che la squadra avrà raggiunto condizioni accettabili di forma, allora vedremo una Samb migliore sotto ogni profilo”.

Palladini, poi, torna alla gara persa con il Mantova. “Contro i lombardi- spiega il tecnico- abbiamo giocato molto meglio che con la Maceratese. Nei primo venticinque minuti la squadra ha creato diverse occasioni poi però siamo stati ingenui sul primo gol di Caridi. Sul secondo, invece, c’erano almeno due, tre giocatori ospiti in fuorigioco uno dei quali ha fatto anche ostruzione su Pegorin. Dal campo non me ne sono accorto ma rivedendo la partita in tv l’infrazione è netta. Se poi non avessimo incassato la terza rete ci sarebbe stato tempo per il forcing finale. Insomma, senza nulla togliere al Mantova, il pareggio non sarebbe stato un risultato scandaloso”.

Sul Gubbio, Palladini la pensa così. “Una squadra bene organizzata che gioca insieme da tre anni e che è più avanti rispetto a noi. Contro il Lumezzane ha vinto soffrendo. Non partiamo battuti ma ce la giocheremo alla pari. Il problema fondamentale è la condizione fisica di molti dei miei calciatori. Non si tratta di una scusa ma sono consapevole di avere a disposizione giocatori che hanno nelle gambe poche partite o che non hanno svolto con noi il ritiro pre campionato. Tutte cose che fanno diventare difficile la gestione di una gara. Comunque a Gubbio –conclude Palladini- metteremo in campo la migliore formazione per riuscire a portare a casa un risultato positivo”.

Il tecnico rossoblù in terra eugubina potrà contare sui rientri di Lulli a centrocampo e di Radi in difesa che farà coppia con Ferrario al centro. In avanti sembra quasi scontato l’utilizzo di Sorrentino che potrebbe giocare a fianco di Fioretti. Domani mattina nel corso di una breve seduta saranno valutate le condizioni di Di Filippo e Di Pasquale. Sull’ out destro difensivo potrebbe esserci l’inserimento di Tavanti, mentre, a meno di clamorosi colpi di scena, sarà Frison a difendere la porta della Samb.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento