San Benedetto, al via il progetto Mare Aperto


SAN BENEDETTO – Ha preso il via questa mattina presso l’hotel Excelsior il progetto Mare Aperto che ha visto protagonisti gli studenti e i docenti dell’IIS Luigi di Savoia di Rieti. I ragazzi laziali, ben trentatre ed i quattro accompagnatori, hanno seguito le lezioni teoriche di salvamento e di tecniche di rianimazione tenute da Luca Buttafoco, Livio Romani e Cristiano Gasparretti della Cooperativa Salvamento che si occupa della sicurezza in spiaggia.

Poi nel pomeriggio ecco la visita guidata alla Riserva Naturale Sentina. Domani mattina sarà la volta del Museo della Civiltà Marinara e del mercato ittico dove vedranno dal vivo la preparazione del brodetto alla sambenedettese. Nel pomeriggio gran finale con la visita al Torrione.

Il progetto Mareaperto si ripeterà a settembre con una manifestazione congiunta tra Magesta Odv Ets, Mare Aperto Aps, Croce Verde, Coni e Associazione Ciechi Italia per promuovere due giornate della disabilità e quindi aprire strutture ricettive alla destagionalizzazione.

“Grazie a questo progetto –dice Eleanora Claudia Colagiacomi– con Alvaro Guidotti, Alessandro Capograssi, Antonio Chiaromonte, Agnese Testadiferro, Maurizio Orlandella,  Rosario Ceraudo, Luigi Come e Danilo Cecconi, abbiamo realizzato Magesta, l’Organizzazione di Volontariato ed Ente del Terzo Settore. Magesta è acronimo di Management Alberghiero per la Gestione Sanitaria del Turista in Aging, affetto da malattie croniche o da disabilità. A questo scopo intendiamo organizzare e gestire attività turistiche con interesse sociale, culturale e religioso, e collaborare con le università, quindi cooperare allo sviluppo per generare una sensibilizzazione di quella che è l’opinione pubblica sul sano stile di vita.

A questo scopo –aggiunge la Colagiacomi- si applicano i principali interventi da fare a livello manageriale alberghiero e sanitario con l’obiettivo di sviluppare la base sociale ed economica dell’ittiturismo protetto. Magesta parte da San Benedetto del Tronto, grazie al Grand Hotel Excelsior e alla Cooperativa dei Bagnini i primi piloti esemplari scelti per il progetto Mare Aperto. Magesta si apre agli orizzonti del turismo Protetto di Pantelleria, e promuove una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica basato sul concetto di solidarietà, prevenzione sanitaria ed innovazione legato a tutti i benefici del mare, talassoterapia, oltre alla cura di numerose patologie, per lo sviluppo del turismo protetti sul nostro territorio”.

 

 

 

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...