San Benedetto anche Carlton Myers al gran finale di 33BK Streetball. Gek Galanda: “Una festa ben riuscita”

SAN BENEDETTO – Grande successo per le finali 33BK Streetball a San Benedetto del Tronto. Domina il Sud Italia nelle gare delle varie catego. Una festa di sport, spettacolo e solidarietà l’edizione 2018 delle Finali nazionali del 33BK Streetball, il torneo di pallacanestro 3×3, che si è svolta a San Benedetto del Tronto dal 3 al 5 agosto, dopo un tour italiano di due mesi suddiviso in 20 tappe. La manifestazione è stata curata da BGT Sport Company e dalla Ronzone Pallacanestro, impegnate da anni in un progetto internazionale di promozione della pallacanestro di qualità nelle palestre e nei playground di tutta Italia.

Alle Finals 200 cestisti, o street-ballers che dir si voglia, provenienti da tutta la penisola (il doppio rispetto all’edizione 2017), donne e uomini, bambini, ragazzi e adulti, si sono confrontati nel tour che ha avuto il suo culmine lo scorso fine settimana all’interno del Circolo Tennis G. Maggioni di San Benedetto, in una specialità che dalle
prossime Olimpiadi di Tokyo sarà disciplina in gara a tutti gli effetti.

Nella categoria Senior femminile, il Team Stars ha battuto in finale Pozzuoli. Per i Senior maschile, è stata invece Catania a imporsi su Verona in una combattutissima finale andata all’overtime. La squadra di Brindisi ha vinto contro Arcidosso per gli  Under 18, mentre gli Under 16 di Arcidosso hanno avuto la meglio su Catania. Infine,
nelle formazioni dei più giovani, gli Under 14, hanno vinto Brindisi per i ragazzi, in finale contro Torrenova, e Caserta per le ragazze.

Importante segnalare che come grande novità per questo sport, il torneo si è svolto sul campo “Tyrefield per il basket”: 450mq di ampiezza realizzato con 2.000 kg di gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso. A renderlo possibile è stato il consorzio Ecopneus, una società senza scopo di lucro responsabile della gestione dei Pneumatici
Fuori Uso in Italia, impegnata nella promozione dell’impiego della gomma riciclata in superfici sportive sostenibili e di alta qualità.

Grande successo e partecipazione di pubblico hanno visto anche gli eventi di spettacolo e solidarietà svoltisi sempre nell’arena del Circolo Maggioni. Un entusiasmo contagioso ha accolto le acrobazie dei “Da Move”, gruppo leader a livello europeo di basket free style, che si sono esibiti nella serata di venerdì 3 agosto. Lo “Stance Skill Challenge”, sempre il venerdì, ha visto moltissime persone del pubblico mettersi alla prova su velocità, precisione e tecnica cestistica regalando momenti di vero spettacolo.

Sabato 4 agosto invece, la serata di beneficenza “Basket for Marche” ha portato nella stupenda cornice di San Benedetto del Tronto grandi Stelle del Basket giocato di ieri e di oggi. Oltre a Galanda, Bulleri, Righetti, Mian, Gigli, Abbio, Polonara e molti altri che si sono sfidati in campo, ospite a sorpresa è stato Carlton Myers, mentre in video collegamento con Gigi Datome è stata messa in palio una maglia autografata del numero 70 del Fenerbahce Istambul.

L’intero ricavato delle offerte raccolte è stato devoluto all’associazione Donne in Arquata, nata dal sogno di alcune madri che hanno deciso di tornare a vivere, assieme alle proprie famiglie, nella loro terra d’origine, fortemente provata dal sisma del 2016.

Il “Turkish Airlines 3pt Shooting Contest”, giocato a coppie con squadre formate da una Star e una persona del pubblico, è stato “dominato” dal duo formato dal “mattatore” Rok Stipcevic e da un intrepido ragazzo che ha così vinto i due biglietti aerei per Istanbul messi in palio dalla compagnia sponsor dell’evento.

La soddisfazione di partecipanti, pubblico e organizzatori si sintetizza perfettamente nelle parole di quello che è il volto e il simbolo dei 33BK Streetball, Giacomo “Gek” Galanda: «È stata una festa ben riuscita – spiega lo storico capitano della Nazionale italiana di Pallacanestro – che ha messo insieme le giovani leve dello streetball e i campioni del basket nostrano, uniti dalla passione sportiva ma anche dalla solidarietà verso le popolazioni terremotate della stupenda regione che ci ha accolto, le Marche. Il successo di questa edizione del 33BK ci dà la carica per buttarci,
già dalle prossime settimane, nell’organizzazione dell’edizione 2019 del tour. La passione che si respira nei playground viene dal passato ma il nostro sguardo è rivolto a un futuro che immaginiamo esaltante per questa nuova disciplina. Questo è un movimento che pensa in grande e vuole evolvere per presentarsi al meglio già alla soglia delle Olimpiadi di Tokyo 2020».

L’evento è stato possibile grazie alla fiducia nel progetto e al contributo di molti partner quali: Comune di San Benedetto del Tronto, Circolo Maggioni, Asi Nazionale, Citroen, Ecopneus, Turkish Airlines, Mapei, PerDormire, Giorgio Tesi Group, Errea, Wilson, Stance Samer Sport, New Era, Caffè Paganotto, Vini Biagi.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...