San Benedetto, arrestato il presunto piromane della riserva Naturale Sentina

SAN BENEDETTO – Un 45enne di Grottammare è stato arrestato dalla Polizia come presunto autore del rogo che ha interessato questo pomeriggio la Riserva Naturale Sentina. Gli uomini del Commissariato di San Benedetto sono arrivati alla sua identificazione dopo la segnalazione fatta agli agenti dagli ambientalisti di Questione Natura che avevano visto uscire una persona con un giubbotto rosso dal canneto vicino al punto dell’innesco.

Ad incastrarlo ci sarebbe anche un video girato nei primi momenti del rogo proprio dagli ambientalisti di Questione Natura, che poco dopo le 13 di oggi erano in zona per ammirare il fenicottero rosa che da alcuni giorni ha trovato casa nella Riserva a confine tra Marche e Abruzzo.

Il 45enne è stato fermato subito dopo l’avvistamento delle prime fiamme e raggiunto dalla Polizia poco dopo in spiaggia. Portato nel Commissariato di via Crispi, è stato interrogato per tutto il pomeriggio.

A quanto si apprende l’uomo avrebbe sempre negato il proprio coinvolgimento nel rogo. In serata è arrivata la decisione di arrestarlo ed è stato quindi portato nel carcere ascolano di Marino del Tronto.

A bruciare è stato circa un ettaro di terreno. Anche grazie alle segnalazioni arrivate immediatamente al 115 e all’intervento sul posto dei Vigili del Fuoco che con la campagnola sono riusciti ad attraversare il canneto,  i pompieri sono riusciti a domare le fiamme.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...