San Benedetto: cadavere in spiaggia, il nordafricano è morto per annegamento

SAN BENEDETTO – È morto per annegamento il marocchino di 41 anni trovato cadavere lungo la spiaggia di San Benedetto. Questo l’esito dell’autopsia effettuata oggi. Serviranno, però, le analisi di laboratorio per capire perché l’uomo è caduto in acqua e non è riuscito a uscirne.

Alcuni testimoni hanno riferito di averlo visto la sera precedente, camminare con fare insicuro, forse in preda ai fumi dell’alcol. Un problema che lo aveva già fatto finire nei guai qualche settimana fa quando era stato arrestato con l’accusa di rapina per aver rubato una bottiglia di whisky in un supermercato della Riviera reagendo quando hanno cercato di fermarlo.

Dopo essere stato scarcerato, è stato posto all’obbligo di firma e affidato alle cure del Sert. Intanto dalla Francia è arrivato il fratello che si è affidato all’avv. Annalisa Corradetti per cercare di scoprire cosa sia successo al congiunto prima della caduta in acqua che si è rivelata fatale. La Procura di Ascoli indaga contro ignoti.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...