San Benedetto, Camminata Mlac per la festa di S. Giuseppe

SAN BENEDETTO – Il Movimento lavoratori di Azione Cattolica (MLAC) della Diocesi di S. Benedetto propone un’iniziativa per vivere la festa di San Giuseppe domenica 20 marzoInsieme camminando.

Quest’anno il Mlac della Diocesi di San Benedetto del Tronto, in linea con le iniziative promosse su tutto il territorio nazionale dal Mlac, con tutta l’Azione Cattolica propone una camminata aperta a tutti. Il percorso si snoda dalle ore 15:15 dal vecchio autostello Aci, vicino la caserma Guelfa (sulla SS 16) a Porto d’Ascoli, verso il quartiere Annunziata, costeggiando la piattaforma ecologica (quartiere Agraria) fino al Laboratorio di frontiera. Attraversando questi luoghi cittadini, il Mlac invita a porre attenzione a proposte di rigenerazione urbana e di riscoperta della bellezza del creato, di cui tutti dobbiamo prenderci cura ma anche lì dove è necessario salvaguardare l’ambiente, fino al Laboratorio dove si sperimenta il lavoro dignitoso nel rispetto della dignità della persona.

L’iniziativa si inserisce nel percorso che tutta l’Ac di San Benedetto sta facendo per il mese della Pace: Ricuciamo la pace. Attenzione che ogni anno caratterizza questo periodo del cammino associativo e che in questo momento storico risuona come un appello ancora più forte: “L’impegno per un vero dialogo fra generazioni, educazione e lavoro, sono davvero strumenti per edificare una pace duratura come ci ha ricordato il messaggio di papa Francesco” sottolinea la segretaria diocesana Mlac Antonella Simenie il nostro camminare insieme come famiglia per le strade della nostra città, sull’esempio di S. Giuseppe, è la testimonianza di questo improrogabile impegno.”

Si tratta di un’occasione sia per trascorrere un momento di vita associativa insieme, con tutte le attenzioni e le regole anti-covid necessarie, sia per stare all’aperto e richiamarsi a uno stile di vita sostenibile, a darci il tempo di guardare e vivere i luoghi e l’ambiente dove essere promotori di ecologia integrale, che connette le persone, l’ambiente e il lavoro.

    • Tappa 1 (può essere fatta in due tappe o in una sola): L’inizio delle tappe pone l’attenzione a luoghi in cui emerge nella comune              origine nella fraternità l’impegno e l’attenzione ai beni comuni, un luogo che ci aiuti a riscoprire la bellezza del Creato                                che ci comunica il messaggio di Dio e di cui prendersi cura.
      • 1-a Tema, Fraternità, beni comuni/Bene Comune, rigenerazione urbana
      • 1-b Temabellezza, co-creazione del Creato
    • Tappa 2: Una  tappa in un luogo in cui comprendere come tutto è connesso: ambiente-creato, comunità e relazioni sociali, luoghi del nostro vivere quotidiano dove situazioni di disagio o difficoltà richiedono un impegno civico per la costruzione del Bene Comune, per    esserci e testimoniare bellezza, tenerezza e speranza.
      Tema, tutto è connesso (ambiente natura e società)
    • Tappa 3: una tappa in quei luoghi dove in modo concreto possiamo trovare esperienze di rispetto della dignità delle persone e di cura del creato, attraverso la creatività e il lavoro.
    • Tema, lavoro,  persone, relazioni.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...