San Benedetto: Consiglio comunale, in assise il regolamento per l’assegnazione dei box per la piccola pesca

SAN BENEDETTO – Il presidente Eldo Fanini ha convocato per lunedì 18 luglio, alle ore 19, la seduta del Consiglio comunale. La seduta prevede 16 punti all’ordine del giorno. Si segnalano:

– due interrogazioni dei consiglieri Marchegiani e Canducci: la prima sulla situazione dell’area individuata tra via dell’Olmo e via Bixio, facente parte di una zona interessata da un progetto di edilizia pubblica e sulla legittimità dei lavori in corso rispetto ai vincoli progettuali e ai regolamenti vigenti; la seconda sullo stato degli interventi dell’Amministrazione comunale per favorire il turismo pet friendly e la modifica del regolamento per l’integrazione di zone di spiaggia attrezzate destinate ad accogliere gli animali per permetterne la balneazione;

– un’interrogazione e un’interpellanza del consigliere Marinangeli: la prima sullo stato della manutenzione di alcune aree della Riserva Naturale Sentina che presentano criticità, la seconda sulla mancata convocazione della nuova Commissione del Mercato Ittico e sulle tempistiche di attivazione dell’organo;

– un’interrogazione della consigliera Bottiglieri relativa alla posizione dell’Amministrazione comunale rispetto a diverse problematiche evidenziate dagli imprenditori del settore ittico e dalla marineria locale. Tra questi: l’erogazione di contributi irrisori da parte della Regione Marche contro il caro gasolio, il dragaggio del porto non ancora effettuato, lo stato dell’arte del nuovo piano del piano del porto, la manutenzione di diversi aree e servizi del porto;

– l’assestamento generale di bilancio e il controllo della salvaguardia degli equilibri con contestuale variazione al bilancio di previsione e il riconoscimento debiti fuori bilancio. Per quanto attiene alla variazioni, si segnalano, tra le entrate, circa 2 milioni di fondi PNRR per le attività dell’Ambito 21 in campo sociale, un incremento di circa 360.000 euro dall’IMU per attività di accertamento e di liquidazione, minori entrate TARI per circa 166.000 euro, peraltro già previste a maggio in sede di definizione delle tariffe, circa 108 mila euro in più come ristoro statale per l’esonero dal pagamento del canone unico patrimoniale dal 1° gennaio al 31 marzo 2022 per gli esercizi pubblici a seguito della pandemia, maggiori entrate per 67.000 euro derivanti dal proseguimento da parte dell’Azienda Multi Servizi SpA della gestione dei tributi minori sostituiti dal 2021 dal canone unico patrimoniale; l’incremento degli introiti per le occupazioni permanenti e temporanee legate a cantieri edili per 100.000 euro e di 200.000 euro derivanti da monetizzazione degli standard urbanistici e oneri concessori collegati che sono destinati per € 150.000,00 alla ristrutturazione della scuola Benedetto Caselli e per € 50.000,00 a spese per studi, progettazioni, perizie, collaudi e sopralluoghi.

Tra le spese, si registra una riduzione di oltre 92mila euro degli interessi sui mutui nel primo semestre 2022, di 216mila euro per economie di spesa del personale, uno stanziamento di 180.000 euro per iniziative in ambito culturale e turistico.

Ci sono da riconoscere anche debiti fuori bilancio per circa 17mila euro derivanti da sentenze di condanna e spese processuali.

– la comunicazione dei prelevamenti effettuati dal fondo di riserva, dal fondo di riserva di cassa e dal fondo rischi contenzioso;

– la ratifica delle variazioni al bilancio di previsione 2022/2024 finalizzata allo stanziamento di risorse per la quinta tranche di assunzioni flessibili per l’anno 2022;

– espressione del parere del Consiglio sull’approvazione del bilancio di esercizio 2021 della CIIP spa;

– il regolamento per l’assegnazione dei box destinati alle attività connesse alla piccola pesca;

– il nuovo regolamento per l’assegnazione delle civiche benemerenze.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...