Concorso di Poesia

San Benedetto del Tronto – Commozione e paura ai funerali di Livio Capriotti

San Benedetto del Tronto - Commozione e paura ai funerali di Livio Capriotti

Folla e commozione per l’ultimo saluto a Livio Capriotti, il giovane comandante e armatore della “Stella Bianca”, naufragata mercoledì scorso al rientro nel Porto di San Benedetto del Tronto.
Un’omelia officiata dal Vescovo Mons. Bresciani nella Chiesa della Madonna della Marina, alla presenza di rappresentanze della Marineria e dell’Amministrazione Comunale che si sono strette intorno alla moglie Simona.
All’uscita del feretro tristi le note del Requiem e dell’inno dei pescatori “Nuttate de luna” a risuonare per l’addio al giovane Livio Capriotti.

Una giornata che ha riservato, oltre al dolore legato alle esequie del defunto , anche un’altra nota poco felice: sembra infatti che mentre all’interno della Chiesa si stava svolgendo il funerale, all’esterno un gruppo di rom avrebbe tentato di rapire una bambina di soli 4 anni.
Zia e nipotina si eranno allontanate dalla Chiesa per fare due passi nei pressi di via Leopardi quando sembra siano state avvicinate da tre persone. Nel tentativo della zia di affrettare il passo per allontanarli sembra che la donna rom abbia tentato di prendere la bimba per un braccio; a quel punto la zia ha iniziato a urlare e , destando l’attenzione delle persone che uscivano dal funerale, ha messo in fuga i tre balordi. Dalle descrizioni effettuate sono stati così riconosciuti come i tre mendicanti presenti nella stessa mattina davanti la chiesa di San Benedetto Martire al Paese Alto in compagnia di un quarto ragazzo, successivamente ascoltato ma si presume estraneo ai fatti del pomeriggio.

funerale livio capriotti 3

funerale livio capriotti

funerale livio capriotti2

funerale livio capriotti4

funerale livio capriotti5

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento