San Benedetto del Tronto – Polo scolastico di via Ferri, la Giunta approva il progetto preliminare

San Benedetto del Tronto - Polo scolastico di via Ferri, la Giunta approva il progetto preliminare

Comincia la lotta contro il tempo per arrivare alla riqualificazione e all’adeguamento del polo
scolastico di via Ferri comprendente scuola dell’infanzia e primaria “Miscia” e secondaria inferiore “Manzoni”.

Nella seduta di ieri, giovedì 26 marzo, la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare
(progettista arch. Domenico Sfirro, responsabile del procedimento arch. Elio Rocco, dirigente arch. Farnush Davarpanah) del valore di 3.450.000 euro per la ristrutturazione generale del complesso che comprende tre edifici.

Gli elaborati tengono conto delle esigenze espresse dalla scuola quanto ad aumento di aule, a riorganizzazione degli spazi dando priorità al miglioramento della qualità ambientale e della sicurezza del complesso, all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’aumento della sicurezza sismica, all’efficientamento energetico.

Questo passaggio è indispensabile per rispettare le indicazioni della cosiddetta Legge “Sblocca
Italia” e poi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Programmazione
Economica che ha posto, come condizione per poter escludere dai vincoli del patto di stabilità
questo investimento, l’appaltabilità entro il 30 aprile e la cantierabilità entro il 31 agosto.

L’approvazione dell’atto è finalizzata al rispetto di un’altra scadenza ancora più stringente:
entro il 31 marzo, infatti, dovrà essere trasmessa alla Regione Marche l’apposita domanda con gli elaborati per l’inserimento in graduatoria nel piano triennale di edilizia scolastica che verrà approvato entro la fine di aprile dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Qualora il progetto di San Benedetto dovesse piazzarsi in posizione utile, potrà beneficiare di un contributo a fondo perduto fino ad un massimo di 1 milione di euro.

“Condizione imprescindibile per ambire ad ottenere entrambi i risultati – spiega il sindaco Giovanni Gaspari – è l’inserimento di quest’opera nella programmazione triennale delle opere pubbliche che costituisce un allegato al bilancio di previsione. Per questo è fondamentale che da Roma arrivino quanto prima indicazioni chiare sui trasferimenti che ci verranno assegnati per rapidamente andare in Consiglio ed approvare il documento contabile. Ma con l’avvio di quest’opera – sottolinea il Sindaco – possiamo affermare senza timore di smentite che, a parte quello di via Monte Ascensione, tutti i plessi scolastici della città sono stati, sono o saranno oggetto di interventi di riqualificazione e messa in sicurezza. Non so quante città possono dire altrettanto ”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento