San Benedetto: dopo decenni torna il Ferraluglio, gare in acqua e un imperdibile concerto in spiaggia

SAN BENEDETTO – Fino ad un paio di decenni fa alcune strutture ricettive lo organizzavano per nobilitare l’esperienza dei villeggianti di luglio che, all’epoca, venivano spesso penalizzati rispetto ai turisti agostani. A distanza di un bel po’ di tempo San Benedetto torna a festeggiare il “Ferraluglio” grazie ad una serie di iniziative dell’associazione Genius Loci che ha organizzato, per il pomeriggio e per la serata di domenica 14, appuntamenti goliardici, musicali e gastronomici in collaborazione con la Lega Navale Italiana di San Benedetto, la Cooperativa di Salvamento Riviera delle Palme, dal Federazione Italiana di Canottaggio e Radio Azzurra. Il tutto con il supporto del ristorante il Pescatore e dalla Cantina dei Colli Ripani.

Tutto prenderà il via alle 17 con l’ormai tradizionale appuntamento con il Gran Canotto Sbt, una goliardico competizione tra canotti che si svolgerà in acqua e che partirà dalla spiaggia antistante lo chalet Il Pescatore. Quest’anno, oltre al canotto più “veloce” sarà premiato anche l’equipaggio maggiormente originale.

La particolare competizione sarà preceduta da una gara di esibizione di canottaggio organizzata dalla sezione sambenedettese della Lega Navale. «Gli equipaggi formati da quattro giovanissimi (tre vogatori ed un timoniere) – spiega Riccardo De Falco, consigliere per lo sport della sezione locale di Lega Navale Italiana – si avvicenderanno su una barca che darà vita ad una sorta di “cronometro” del coastal rowing. Sarà una bellissima e spettacolare esibizione grazie all’abilità dei ragazzi formati dai trecnici Gianni Meo e Mirko Fazzin».

Il Ferraluglio proseguirà con la musica grazie al “Sunset Sun Beach”, un concerto di musica classica al tramonto previsto alle 19. Alle 20 e 30, infine, ci sarà lo Spaghetti Party, offerto dal ristorante Il Pescatore e aperto a tutti.

Un’iniziativa che, come detto, vuole riportare alla luce una vecchia usanza messa in paratica, negli anni passati, da numerose strutture ricettive della Riviera.

«Ero un ragazzo – spiega il presidente onorario dell’associazione Genius Loci, Marco Calvaresi -, e ricordo benissimo questa iniziativa che gli albergatori organizzavano per i villeggianti di luglio che, altrimenti, avrebbero rischiato di sentirti come dei villeggianti di serie B rispetto ai loro colleghi agostani. Credo che possa essere interessante e originale riprendere quella tradizione».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...