San Benedetto festeggia il prossimo 15 marzo il cinquantenario della tappa di arrivo della Tirreno-Adriatico


SAN BENEDETTO – Prende il via domani 9 marzo da Lido di Camaiore la 51esima edizione della Tirreno-Adriatico. Il gran finale, è fissato per martedì prossimo, come da tradizione sul lungomare rivierasco. E’ dal 1967 che San Benedetto ospita la tappa conclusiva della Corsa dei Due Mari. La prima edizione, infatti, si conclude a Pescara, poi, però, il patron Franco Mealli trasferì armi e bagagli sotto la Torre dei Gualtieri. Con ogni probabilità, l’amministrazione comunale organizzerà eventi collaterali, come ha fatto ogni anno, per festeggiare questa importante e storica ricorrenza. Importante il ritorno di immagine per la città con dirette televisive in Italia, Europa e nel resto del mondo.

Tutti ricordano le mitiche performance del belga Roger De Wlaeminck a fare la parte del leone negli anni ’70 e poi ecco Moser, Saronni , Cipollini,  fino ad arrivare a Vicenzo Nibali che a San Benedetto conquistò la Tirreno-Adriatico nel 2012 e nel 2013. Insomma tutto il gotha del ciclismo mondiale degli ultimi 50 anni ha fatto tappa in Riviera. Ed anche in questa edizione è previsto un vero e proprio parterre de roi. Vincenzo Nibali, Alejandro Valverde, Rigoberto Uran, Esteban Chaves, Tejay van Garderen, il

campione del mondo Peter Sagan e Thibaut Pinot, i nomi più illustri. E poi ecco anche Domenico Pozzovivo, Franco Pellizotti, Sonny Colbrelli, Greg Van Avermaet, Diego Ulissi, Mark Cavendish, Joaquin Rodriguez, Fabian Cancellara, Elia Viviani.

La Tirreno-Adritico si apre con la cronosquadre di Lido di Camaiore (22,7 km). Giovedì 10 seconda tappa Camaiore-Pomarance (207 km) con salita finale di 12 km circa con punte del 14-15%. Venerdì 11 terza tappa Castelnuovo Val di Cecina-Montalto di Castro (176 km). Sabato 12 quarta tappa Montalto di Castro-Foligno( 222 km la più lunga della corsa) che prevede le scalata di Montefalco con pendenze a lungo oltre il 12% e di Trevi. Domenica 13 quinta tappa Foligno-Monte San Vicino (176 km), frazione di montagna con arrivo in salita e con una ascesa finale di 13,1 km al 6.6% con punte del 12%. Lunedì 14 sesta tappa Castelraimondo-Cepagatti (210 km) ed infine martedì 15 marzo la settima e ultima tappa, crono individuale di 10,1 km a San Benedetto.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento