San Benedetto Film Fest, al via la terza edizione con una nuova fisionomia

SAN BENEDETTO – Si conferma l’ambizioso appuntamento del “San Benedetto Film Fest” che, in questa edizione si rinnova, assumendo una nuova fisionomia per omaggiare la città di un prestigioso riconoscimento che la sta conducendo ad essere meta indiscussa nel panorama dei festival cinematografici nazionali e internazionali.

La kermesse cinematografica, patrocinata dal Comune di San Benedetto del Tronto, dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla Regione Marche, avrà, quest’anno, come splendida cornice d’eccezione, la storica Palazzina Azzurra e si terrà dal 15 al 20 Luglio 2019.

L’obiettivo prefissato dal nuovo direttivo, in seguito alla costituzione della recente associazione denominata “San Benedetto Festival”, presieduto da Cosimo Guadalupi (presidente) e composto da Marco Trionfante (art director), Fabio Varese (Project Manager –  Programmazione e Allestimenti), Luigi De Scrilli ( Consulenza Legale), Olga Merli e Alfredo Amabili ( Coordinamento Artistico e della  Giuria), Giovanni Leanza ( Account Manager), Benedetto Marinangeli (Public Relations Manager) è quello di potenziare e implementare il Festival , caratterizzando l’evento  con prerogative altamente qualitative che trasversalmente opereranno sia a livello di gestione e valutazione delle opere pervenute che nella radicazione territoriale e culturale dello stesso, integrando la partnership con enti, strutture e realtà in grado di fortificarne il successo e di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema, a livello internazionale, in tutte le sue forme d’arte, con spirito di cooperazione e dialogo, affinché possa essere veicolo di conoscenza, integrazione e riflessione di codici antropici e culturali, in virtù delle sue molteplice forme.

Il Festival cinematografico, come nuovo approccio, da ora e per gli anni a venire, sarà incentrato sulla filosofia  della ricerca di una coscienza globale in grado di affrontare la complessità della società moderna per accogliere, incentivare e supportare, come la città di mare da cui proviene, nuove entità, percorsi e linguaggi comunicativi da ogni parte del mondo, con particolare attenzione anche alla poetica cinematografica dei paesi svantaggiati e per dare voce a microcosmi culturali che altrimenti non avrebbero possibilità di espressione.

Inoltre, è in atto, la costituzione di un premio speciale per il genere “Mistery”, miti e leggende da tutto il mondo, denominato “Sybila”, in onore della locale e affascinante mitologia e dello splendido contesto paesaggistico e montano che caratterizza questo territorio.

Una grande opportunità per la città di San Benedetto del Tronto ma anche per il territorio in generale che potrà vantare un appuntamento imperdibile dal punto di vista artistico, sociale e culturale, che porterà la regione ad essere, di nuovo e con successo, sotto i riflettori nazionali ed internazionali.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...