San Benedetto, gli studenti della Curzi intervistano le volontarie delle associazioni animalistiche rivierasche

SAN BENEDETTO – “Che sia cane, gatto, volpe, capriolo, lupo non fa differenza. L’importante è sapere di aver salvato una vita!”. Così hanno risposto le volontarie delle associazioni “Leidaa” e “L’Amico fedele” Marianna, Daniela e  Antonella alla domanda “Quale animale preferite?”. Sono arrivate alla scuola “M.Curzi” dell’ISC Centro di San Benedetto del Tronto e,  indossate le pettorine con i rispettivi loghi, hanno risposto alle numerose domande degli alunni della 2E e ritirato il cibo per cani e gatti raccolto dalla nostra scuola.

Le domande sono state tante perché gli studenti erano tutti molto curiosi di sentire direttamente le testimonianze di coloro che, almeno una volta a settimana, sono in prima linea in quei paesi  distrutti dal terremoto. Le volontarie hanno riferito che sono operative dal 25 di Agosto 2016, giorno successivo alla prima scossa.

“Quando abbiamo chiesto loro cosa pensavano di trovare mentre si recavano, per la prima volta, in quei luoghi -scrivono i ragazzi della Curzi- ci hanno spiegato che non avrebbero mai immaginato di trovare una devastazione tale e che nei primi giorni c’era molta confusione.  Piano piano sono riusciti ad organizzare i soccorsi, a conquistare la fiducia delle persone,  a censire gli animali e a curare quelli feriti. In un primo momento erano affiancati da veterinari che, nelle tende, operavano gli animali rimasti sotto le macerie; adesso la situazione è cambiata: non ci sono più veterinari nelle zone rosse e gli animali feriti vengono portati via e ricoverati negli ambulatori veterinari a spese delle associazioni”.

Le volontarie, inoltre hanno riferito che hanno bisogno di donazioni e di altre persone perché il lavoro è in continuo aumento. L’ intervista si è conclusa con un invito alla solidarietà e al volontariato, valori importanti che anche i ragazzi, nel loro piccolo, possono sviluppare. “Dai loro racconti -concludono gli studenti- abbiamo capito che,  anche quando tutto sembra perso,  non bisogna mai arrendersi  ma guardare avanti ed avere la forza di ricominciare…anche con i nostri amici a quattro zampe”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento