San Benedetto, il sindaco Pasqualino Piunti all’ Anci Marche: “Emergenza e ripartenza da gestire tutti insieme”

SAN BENEDETTO – Emergenza e ripartenza, queste le due parole che hanno tenuto banco nella riunione in video conferenza dell’ Anci Marche presieduta da Maurizio Mangialardi. Il sindaco Pasqualino Piunti con gli altri primi cittadini regionali hanno discusso  della crisi derivante dall’ epidemia coronavirus mettendo in evidenza alcune serie problematiche.

“Per quanto riguarda l’emergenza -dice Piunti- si deve considerare che i sindaci sono i primi interlocutori dei cittadini ai quali devono rispondere di numerose richieste a partire dai buoni pasto e a quant’altro. Siamo noi che in questo momento rischiamo di restare con il cerino in mano. Al presidente Mangialardi e a tutti i colleghi ho chiesto unità di intenti, con la Regione Marche che ci deve sentire. Abbiamo fatto richiesta di maschere, guanti ed anche di sottoporre a tampone forze dell’ ordine, Rsa, centri ricovero, addetti ai supermercati etc. Non dobbiamo commettere gli stessi errori fatti con il terremoto. Questa crisi ci ha fatto inoltre capire che in virtù di questa esperienza si devono conservare e soprattutto rafforzare le strutture ospedalieri esistenti”.

Per quanto riguarda, invece la ripartenza post emergenza, questo il pensiero di Pasqualino Piunti. “Oltre alle idee -spiega il primo cittadino rivierasco- bisogna mettere in campo anche le risorse. Penso ai balneari che hanno sulla testa la spada di Damocle della Bolkestein e che ad oggi non sanno quale potrà essere la loro stagione. Lo stesso discorso vale per gli albergatori, categorie  che rappresentano l’ossatura della nostra città ma anche della Regione Marche. Ora siamo in attesa di risposte dai vertici regionali e dal Governo, facendo forza sull’ Anci Marche”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...