San Benedetto: il sindaco Piunti incontra il Sindacato Autonomo di Polizia: “Urgente un rafforzamento degli organici delle forze dell’ordine”

SAN BENEDETTO – Questa mattina il sindaco Pasqualino Piunti ha incontrato i rappresentanti provinciali del SAP – Sindacato Autonomo di Polizia rappresentato dal segretario provinciale Massimiliano d’Eramo e dal vicesegretario provinciale Marco Ricci. Al centro del colloquio la richiesta rivolta al sindaco di intervenire nelle sedi opportune per ottenere ulteriori forze di polizia nella provincia di Ascoli Piceno, e in particolar modo nella zona rivierasca.

I rappresentanti del SAP hanno ribadito a Piunti che non è assolutamente ammissibile la presenza di una sola volante per turno per il controllo del territorio costiero, soprattutto in questo periodo in cui la popolazione triplica: una richiesta, questa, finalizzata a garantire sicurezza sia agli operatori di polizia sia soprattutto ai cittadini.

“Si tratta di un problema che affligge l’intera Provincia” ha spiegato il segretario d’Eramo che ha chiesto al Sindaco un impegno perché si possa disporre per il futuro anche di adeguati rinforzi estivi che annualmente vengono assegnati a livello ministeriale sulla base delle esigenze dei diversi territori.

Si è affrontato anche il tema della videosorveglianza: il SAP ha apprezzato molto l’impegno che il Comune sta dedicando per coprire con un’adeguata rete di telecamere il territorio comunale ed ha auspicato una forte sinergia con il locale Commissariato di Polizia di Stato per ottimizzare l’utilizzo della rete soprattutto per garantire un efficace scambio di informazioni tra le telecamere dotate di sistema di lettura delle targhe e la banca dati del Ministero dell’Interno.

Il sindaco Piunti ha pienamente condiviso l’esigenza rappresentata dal SAP, ha ricordato quanto sta facendo il Comune sul tema in coordinamento con le forze dell’ordine con la supervisione della Prefettura ed ha anticipato che tornerà a sollevare il problema nel corso dei prossimi incontri, già in programma, con le autorità preposte.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...