San Benedetto, inaugurata la mostra Il paesaggio costiero di Giulio Gabrielli, fonti iconografiche e scritte

SAN BENEDETTO – Alla Pinacoteca del Mare di Palazzo Piacentini si è tenuta l’inaugurazione della mostra “Il paesaggio costiero di Giulio Gabrielli, fonti iconografiche e scritte” organizzata dall’ATI Il Picchio/Integra, gestori del Museo del Mare e patrocinata dal comune di San Benedetto del Tronto.

La mostra si propone come integrazione e supporto alla narrazione del panorama costiero descritto nelle opere della collezione permanente, artisti che come Gabrielli ci hanno lasciato testimonianza di come doveva presentarsi il paesaggio marittimo sambenedettese prima dell’avvento della modernità.

Oltre alle tre marine sambenedettesi e i taccuini tra i quali spicca un bellissimo bozzetto del torrione, il percorso espositivo racconta attraverso le pagine scritte dallo storico e artista ascolano spaccati di quotidianità, scorci, luoghi e abitudini della San Benedetto di fine Ottocento.

All’inaugurazione sono intervenuti il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore alla Cultura Annalisa Ruggieri che hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa non solo come esempio di resilienza nel difficile periodo che sta affrontando il settore culturale, ma soprattutto come modello di rete sul territorio, fondamentale è stata infatti la collaborazione del comune di Ascoli Piceno da cui provengono le opere.

Anche il contributo scientifico parla di una sinergia di intenti tra i due territori: il prof. Stefano Papetti, direttore della Pinacoteca Civica di Ascoli e il dott. Giuseppe Merlini, responsabile dell’Archivio Storico Comunale di San Benedetto, hanno messo a disposizione la loro professionalità e conoscenza del territorio piceno coadiuvando nel progetto la referente per la gestione del museo dott.ssa Francesca Vitelli.

La mostra resterà aperta fino al 31 ottobre, per orari, visite guidate ed attività didattiche si possono visitare il sito www.museodelmaresbt.it, le pagine facebook e Instagram del museo o chiamare il numero 353 4109069.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...