Concorso di Poesia

San Benedetto, investimento di 3,2 milioni di euro per la scuola di via Ferri

SAN BENEDETTO – Investimento di 3,2 milioni di euro per la sucola di via Ferri. E’ quanto emerso dal sumit tra il sindaco Pasqualino Piunti e il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Andrea Assenti, insieme al dirigente del settore Opere pubbliche arch. Farnush Davarpanah e il funzionario geom. Luigi Montini che hanno incontrato la dirigente dell’ISC Nord dr. ssa Giuseppina Carosi , la sua referente per il plesso di via Ferri Alessandra Bellini e la rappresentante del comitato dei genitori degli alunni che frequentano il plesso Maria Rita Guidotti.

Al centro del colloquio, lo stato di avanzamento dei lavori di miglioramento sismico del plesso e soprattutto le prospettive per un investimento più ampio di riqualificazione dell’intero polo scolastico che comprende anche la media “Manzoni”. Quanto ai lavori in corso, per il quale si stanno spendendo 230mila euro, l’Amministrazione ha rassicurato personale e genitori che, nonostante il lieve ritardo verificatosi nei tempi programmati, legato soprattutto al maltempo, entro la fine di marzo saranno riconsegnati tutti i locali scolastici finora interessati dall’area di cantiere.

Per quanto riguarda la palestra, invece, l’intervento richiede più tempo perché è in atto un lavoro più corposo di adeguamento sismico e quindi lo spazio sarà riconsegnato in estate.

In merito all’intervento di sistemazione dell’intero polo scolastico, il Comune ha da tempo pronto il progetto dal valore di 3,2 milioni, inserito nel programma triennale delle opere pubbliche. Si è in attesa dello sblocco del patto di stabilità, che il Governo ha annunciato nell’ambito degli accordi con l’Unione Europea, proprio relativo alle opere di ammodernamento dell’edilizia scolastica, che consentirà di accendere il mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti e quindi indire la gara di appalto.

Soddisfazione per le risposte avute è stata espressa dai rappresentanti della scuola che hanno ribadito che l’obiettivo comune è quello di avere a regime un polo scolastico d’avanguardia per tecnologie utilizzate, efficienza energetica e livelli di sicurezza. A tale proposito, l’Amministrazione comunale ha evidenziato come tutte le scuole cittadine di competenza comunale siano dotate di certificazione di prevenzione incendi, un traguardo di cui San Benedetto può andare legittimamente orgogliosa.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento