San Benedetto, lo Sportello Migranti attiva il servizio di mediazione culturale

SAN BENEDETTO – La Cooperativa Sociale Lella 2001 Onlus, titolare dello Sportello Migranti all’interno del Punto Unico di Accesso – PUA dell’Ambito Territoriale Sociale 21 – ATS 21, eroga adesso anche servizi di counseling e mediazione interculturale e linguistica per utenti provenienti da Paesi stranieri. Il servizio sarà attivo nelle due sedi di San Benedetto del Tronto, in via Randaccio 4, e Monteprandone, in via San Giacomo 126.

Il nuovo servizio, rivolto a minorenni, maggiorenni, nuclei familiari e nuclei monoparentali, avrà la funzione di affiancare all’utente straniero una squadra di esperti con oltre 15 anni di attività alle spalle che prenderà in carico le richieste e assisterà il richiedente nell’inserimento sociale, aiutandolo nella comprensione dei sistemi amministrativi italiani in ambito sanitario, lavorativo, scolastico ed educativo.

La presa in carico sarà preceduta da una fase di valutazione della complessità della situazione dell’utente, nella quale saranno analizzate le caratteristiche personali, la storia, le necessità individuali, il contesto politico-culturale di provenienza e valutate le risorse individuali.

Tra i servizi previsti dallo Sportello Migranti rientrano l’assistenza al rilascio dei documenti d’identità e delle certificazioni sanitarie e vaccinali, lo svolgimento di pratiche di iscrizione agli istituti scolastici e per la richiesta dei servizi per la persona e la famiglia.  Il mediatore culturale svolgerà inoltre l’attività di traduttore, laddove richiesto.

Il nuovo progetto è stato finanziato attraverso il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione – FAMI 2014-2020 del Piano Regionale Integrazione Migranti Marche – PRIMM, e servirà al potenziamento del PUA attraverso l’introduzione di funzioni di mediazione linguistico-culturale svolte da personale qualificato, oltre che alla mappatura dei servizi dell’ATS 21 dedicati al fenomeno della migrazione e all’accoglienza, così da definire le risorse e i servizi disponibili e comprendere la complessità e la diffusione del fenomeno nel territorio.

Per usufruire del servizio, gli utenti possono rivolgersi allo Sportello contattando i numeri di telefono 0735 363093 e 349 5368785 oppure scrivendo all’indirizzo email amministrazione@lella2001.it.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...