San Benedetto, no a tagli ai nido. L’assessore Carboni: “Riorganizzazione del servizio”

SAN BENEDETTO – I presunti tagli dei posti negli asili nido di San Benedetto, hanno scatenato le immancabili polemiche. Ed in tal senso ecco le dovute precisazioni di Emanuela Carboni, assessore ai servizi sociali.

“Attualmente -scrive in una nota stampa-  tutti i 105 posti messi a disposizione dall’Amministrazione comunale attraverso i due nidi comunali “Il Giardino delle Meraviglie” e “La Mongolfiera, quello privato “Il Piccolo Principe” (convenzionato per 25 posti)  e la sezione “Primavera”, sono occupati. Va constatato però che, se in termini quantitativi non si registrano cali, da qualche anno a questa parte la domanda di questo tipo di servizio si è modificata. Le famiglie prediligono un orario di frequenza più ridotto rispetto al passato, scelta probabilmente correlata alla crisi generale che, purtroppo, lascia tempo per l’accudimento in famiglia dei bimbi e, al tempo stesso, consente di risparmiare.

A tutto ciò -prosegue- si aggiunge un’ulteriore constatazione: una certa diminuzione delle liste d’attesa rispetto a diversi anni fa. Alla luce di tutto ciò, è in corso una riorganizzazione del servizio che dovrà prendere necessariamente atto sia di tale scenario, che va detto è comune a tutto il Paese, sia delle risorse che il Comune può mette a disposizione per continuare a garantire tali servizi essenziali. E’ importante chiarire che questo processo di rivisitazione è finalizzato non già alla chiusura delle strutture o alla eliminazione dei servizi, ma piuttosto ad un loro adeguamento alle mutate necessità delle famiglie.Voglio ribadire -conclude l’assessore Carboni. che qualunque scelta sarà preceduta da un confronto ampio ed approfondito i cittadini e i genitori”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento